Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Alimentazione Spremuta d’arance al difenile!

Versione stampabile Segnala ad un amico

Gli agrumi trattati chimicamente possono rilasciare sostanze nocive attraverso la loro buccia.

Capita spesso di vedere al mercato arance e limoni avvolti da sottili cartine, simili a carta velina. Ebbene dovremmo sapere che la loro funzione è quella di assicurare la conservazione degli agrumi, attraverso il rilascio graduale di difenile all’interno delle bucce.

Il difenile (siglato come E230) è una sostanza di origine petrolchimica, largamente impiegata nell’agricoltura.
E’ in grado infatti di penetrare facilmente nella buccia dei frutti (arance, limoni, banane) per impedirne il deperimento. Spesso il trattamento viene eseguito direttamente sulla superficie dei frutti, altre volte, come nel caso degli agrumi, vengono impregnate le cartine che li contengono. In questo modo l’assorbimento è graduale, ma costante e, quindi, potenzialmente più dannoso.
Alcuni lavoratori esposti per lunghi periodi a questa sostanza hanno manifestato sintomi quali: nausea, vomito, irritazione del naso e degli occhi.

Utilizzate quindi nella preparazione delle vostre pietanze esclusivamente agrumi non trattati chimicamente. (tratto da “Quattro sberle in padella” di S. Carnazzi e S. Apuzzo)


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online