Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Alimentazione Bere una bibita al giorno aumenterebbe dell’83% il rischio di ictus

Versione stampabile Segnala ad un amico

Bere troppe bibite analcoliche gassate potrebbe aumentare il rischio di ictus nelle donne
-
2012

Secondo un nuovo studio, bere una bibita zuccherata e gassata al giorno farebbe aumentare di oltre l’80% il rischio di essere vittime di un ictus, in particolare per le donne
In inglese si chiamano “soft drink”, ed equivalgono alle bibite analcoliche e, in genere, zuccherate e/o gassate.
Se la maggiore preoccupazione di chi assume questo genere di bevanda è la possibilità di mettere su qualche chilo di troppo, dopo aver letto quanto suggerisce un nuovo studio pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition, e condotto da un team internazionale di ricercatori provenienti dal Giappone e l’Egitto, probabilmente il peso passa in secondo piano – per quanto sia anch’esso importante.

Secondo i ricercatori, bere un bicchiere al giorno di una bibita zuccherata può far aumentare di ben l’83% il rischio di essere vittime di un ictus, con una maggiore probabilità nelle donne piuttosto che negli uomini.
Per arrivare alle loro conclusioni, gli scienziati della Osaka University (Giappone) e la Menia University (Egitto), hanno coinvolto 39.786 uomini e donne giapponesi di età compresa tra i 40 e i 59 anni al basale. Tutti partecipanti sono stati seguiti per 18 anni, dal 1990 al 2008, e i ricercatori erano informati sulla dieta seguita dai partecipanti e, in particolare, su quale tipo di bevande fossero soliti bere e la frequenza dell’assunzione di bibite analcoliche.

Durante il periodo di follow-up si sono registrati 453 casi di cardiopatia ischemica e 1.922 casi di ictus. Di questi, gli ictus emorragici erano 859 e quelli ischemici – il tipo più comune – 1.047.
I risultati dell’analisi dei dati acquisiti ha permesso ai dottori Ehab S. Eshak, Hiroyasu Iso e colleghi di stabilire che, in particolare nelle donne che bevevano un bibita al giorno, il rischio di ictus in generale aumentava del 21%, mentre per le donne che assumevano una bibita gassata (soda) al giorno il rischio di ictus ischemico aumentava dell’83%.
A differenza, il rischio di ictus negli uomini aumentava ma solo leggermente.

Sebbene i dati suggeriscano come l’assumere regolarmente questo genere di bevanda possa aumentare il rischio di ictus ischemico, sono state trovate correlazioni limitate con un aumento del rischio per malattie cardiovascolari (CVD) e ictus emorragico.
Le bibite analcoliche erano già state associate all’obesità e il diabete da precedenti studi, così come il rischio di ictus per entrambi i sessi. Se si tiene conto che in media, ogni anno, nel mondo muoiono circa 800mila persone a causa dell’ictus nelle diverse forme, diviene chiaro come sia importante la prevenzione e limitare l’assunzione di alimenti che possono nuocere. Come sempre, una dieta sana ed equilibrata può fare la differenza e il segreto sta nel non eccedere – qualsiasi sia il cibo o la bevanda.
[lm&sdp]

http://www.lastampa.it/2012/10/26/scienza/benessere/alimentazione/bere-una-bibita-al-giorno-aumenterebbe-dell-il-rischio-di-ictus-JUB30X0VvQHM8es8TlWHeP/pagina.html


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online