Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Esercizio fisico Camminare è uguale allo jogging

Versione stampabile Segnala ad un amico

Fitness e passeggiate offrono gli stessi benefici per la salute

Non ti va di fare fitness o correre? Allora puoi fare un po’ di camminate. O viceversa, tanto “pari sono”. L’importante è non scendere sotto i 10mila passi.
I ricercatori dell’Università di Alberta in Canada si sono domandati se camminare a passo svelto o fare fitness come, per esempio, l’aerobica o altri movimenti aerobici potesse apportare gli stessi benefici. Per cui hanno deciso di condurre uno studio atto a mostrare le eventuali differenze.
Per il loro studio hanno reclutato 128 soggetti di entrambi i sessi e di età compresa tra i 27 e i 65 anni che avessero in comune la sedentarietà.
Questi sono stati suddivisi in modo causale in tre gruppi. Alcuni sono stati assegnati a un programma di fitness dove si praticava un allenamento abbastanza intenso per 3-4 giorni a settimana. altri sono stati assegnati a un programma di camminate che prevedeva l’aumento graduale dei passi fino ad arrivare a 10mila al giorno. I rimanenti partecipanti hanno fatto parte del gruppo di controllo e hanno continuato la loro vita di sempre, ossia senza fare alcun esercizio.
Il tutto è durato sei mesi, dopodiché sono stati esaminati.
I dati raccolti hanno permesso di scoprire che i partecipanti del gruppo di fitness avevano una maggiore diminuzione della pressione sanguigna sistolica, una maggiore resistenza allo sforzo e miglioramenti nella funzione respiratoria, se comparati con i soggetti appartenenti agli altri due gruppi.
Gli appartenenti ai gruppi di fitness e di camminata hanno tutti mostrato una diminuzione della massa corporea, della circonferenza del girovita e della frequenza cardiaca a riposo. Allo stesso modo si è rilevata una migliore tolleranza al glucosio e al colesterolo.
«Non tutti sono in grado di avviare un programma di esercizi tradizionale, come le persone con determinati problemi di salute o diabete di tipo 2, a causa della maggiore intensità, durata e frequenza di esercizio che è necessario seguire», ha commentato l’autore dello studio dottor Gordon Bell.
Lo studio è stato pubblicato sulla rivista “Journal of Physical Activity and Health”.
(lm&sdp)
lastampa.it


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
· Per saperne di più su Esercizio fisico
· Ultime news


Articolo più letto su Esercizio fisico:
Camminare per dimagrire

 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online