Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Alimentazione Limoni ed arance ti proteggono dai calcoli renali

Versione stampabile Segnala ad un amico

Sono ricchi di minerali antagonisti
16 febbraio 2009
Limoni ed altri agrumi contengono sostanze chimiche che aiutano a prevenire lo sviluppo di calcoli renali, secondo John Milner, urologo della Loyola University Chicago Strich School of Medicine. «I limoni sono ricchi in citrati di magnesio, i quali inibiscono la crescita di calcoli renali», sostiene Milner, il quale afferma che chi beve limonate fa bene a farsele in casa con spremute di limoni freschi e stare lontano dalle limonate che si trovano in commercio.

Milner sostiene inoltre che il consumo di limoni, arance ed altri agrumi deve essere coadiuvato da un maggiore consumo di acqua. La disidratazione è infatti la causa più comune di calcoli renali, che occorrono quando cristalli minerali si formano nei reni o nelle vie urinarie.

Le persone a rischio di calcoli renali, secondo Milner, dovrebbero inoltre stare lontane dall’ice tea, il quale contiene alti livelli di ossalati di calcio, che contribuiscono allo sviluppo dei calcoli renali. Altri cibi ricchi in ossalati di calcio sono cioccolato, frutta secca, spinaci, e cibi altamente salati.

I calcoli renali colpiscono gli uomini in misura quattro volte maggiore che le donne. La categoria più a rischio è costituita dagli uomini sopra i 40 anni.
www.scinico.org


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online