Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Alimentazione Dieta e buonumore

Versione stampabile Segnala ad un amico

Il buonumore? E’ anche una questione di dieta.
I cibi, oltre al piacere che regalano quando vengono gustati, possono influenzare stati d’animo e emozioni. Ne sono convinti gli specialisti dell’associazione britannica «Food and Mood Project», che sostengono come una dieta equilibrata possa aiutare a combattere la malinconia, a evitare sbalzi d’umore, a temperare comportamenti nervosi e irritati. L’umore, insomma, è influenzato da alcune delle sostanze contenute negli alimenti. Uno dei segreti per mantenere buona predisposizione d’animo, per sentirsi energici ed efficienti, per avere una mente sana e brillante comincia dunque a tavola: la dieta del buonumore prevede tanta verdura, frutta, pesce, noci, semi, cibi integrali, fibre, proteine.


Contro gli sbalzi d’umore, zucche, fichi e banane
Vi sentite stanchi, e la data delle vacanze sembra non arrivare mai? Nel piatto mettete legumi secchi, spinaci, un po’ di carne rossa, mele, ananas e cioccolato: sono cibi ricchi di noradrenalina, che dà la carica al cervello e allontana la depressione. Se il problema sono i frequenti sbalzi d’umore, potreste essere a corto di serotonina, sostanza indispensabile per essere predisposti alla calma e alla serenità, come spiega Gudrun Dalla Via nel libro «Alimentazione ed emozioni». In questo caso è saggio aggiungere alla dieta cereali integrali, zucche, patate latticini, fichi e banane. Al contrario, ricordate che una dieta povera di latticini, carboidrati e carne abbassa la dopamina e va a contenere l’emotività, rendendovi più «distaccati» e indifferenti.


Più allegria con gli Omega-3 di cui è ricco il pesce
Il legame tra umore e cibo è anche stato messo in luce da uno studio, durato cinque anni e condotto dai ricercatori britannici del «Food and Mood Project», su 550 persone con problemi di depressione. Dopo avere adottato per lungo tempo i consigli dei nutrizionisti - verdura, frutta, pesce, noci, cibi integrali, proteine - , l’88 per cento degli intervistati ha ammesso di essersi sentito meglio, mentre il 26 per cento ha riferito di aver avuto una diminuzione degli improvvisi cambiamenti d’umore con cui dovevano fare i conti.
Utili per ritrovare il sorriso, anche i ben noti Omega-3, gli acidi grassi polinsaturi di cui è ricco, ad esempio, il pesce azzurro. Uno studio incrociato tra Finlandia e Nuova Zelanda, ha messo in luce di recente che in quest’ultimo paese c’è un bassissimo consumo di pesce e un’alta frequenza di persone depresse.
Quanto ai cibi e alle bevande da limitare se si vuole prendere cura a tavola del proprio buonumore, nella lista sono compresi zucchero, caffè e alcolici. L’alcol distrugge alcune vitamine indispensabili per stare bene, il caffè maschera i sintomi del’affaticamento ma ne amplifica i danni.

lastampa.it 2003


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online