Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Alimentazione Calcoli e latticini

Versione stampabile Segnala ad un amico

I calcoli renali dipendono dall'eccesso di calcio nel latte?
I calcoli renali sono così comuni nel mondo occidentale che si stima che 12 persone su 100 avranno almeno un calcolo nella loro vita. Un africano che vive invece in condizioni tribali raramente ne è affetto: la malattia, ad esempio, è quasi sconosciuta nella tribù Bantù.
Quali quindi le cause di questa differenza?

Se l'urina è sovrassatura di sali di calcio provoca precipitazioni e cristallizzazioni. Tali cristalli rimangono negli stretti tubuli renali e, di conseguenza, crescono fino a formare calcoli (Robertson e Peacock).
Robertson e altri hanno dimostrato la correlazione tra l'incidenza annuale di calcoli, il reddito nazionale pro-capite e il consumo pro-capite di proteine animali in Gran Bretagna e negli altri Paesi sviluppati. Lo stesso gruppo di ricercatori ha anche mostrato un aumento di fattori di rischio per la formazione di calcoli nelle urine in seguito a una dieta con molte proteine e calcio (di cui, ad esempio, è molto ricco il formaggio).

Il dott. Philip H. Henneman dice che i calcoli ai reni si presentano spesso in persone che bevono un quarto di litro di latte al giorno e che queste stesse persone non hanno più avuto calcoli renali dopo avere smesso il consumo di latte. Il dott. Prein, professore di urologia alla famosa Università di Medicina di Boston, ha fatto un esame completo di 1.000 calcoli renali, scoprendo che il 90% di questi conteneva calcio. Egli ritiene che l'assunzione di troppo calcio, cioè di cibi come il latte e il formaggio, possa essere una delle cause dei calcoli renali.

Tra i fattori dietetici che contribuiscono alla formazione di calcoli: le proteine animali, i carboidrati raffinati, i legumi (se mangiati in eccesso), diete con poche fibre, l'acqua, le vitamine, l'alcool. Il latte rimane però il principale tra essi.


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online