Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Cereali Il pane bianco 2

Versione stampabile Segnala ad un amico

Cosa succede se il pane bianco non è cotto
adeguatamente?

di
Luciano Rizzo

La cottura è un  altro
punto dolente di questo cibo. Provate a spezzare il pane fresco e
sentite che odore ha. Spesso sa di lievito. Talvolta addirittura la
farina al suo interno è visibilmente molliccia, umida e priva dei
caratteristici buchi. I buchi si creano quando i lieviti ad una
temperatura elevata producono gas. Mantenendo tale temperatura per un
tempo adeguato essi muoiono. E’ un avvenimento positivo perché non si
tratta dei fermenti ideali per il nostro intestino. Spesso infatti viene
utilizzato dai panettieri il lievito di birra.


Inoltre nelle città con molti anziani i panettieri tendono a non
cucinare troppo il pane. Diventando croccante sarebbe troppo difficile
da masticare.


Ma quando arriva negli intestini di chi non ha un sistema
immunitario perfetto e ha una disbiosi (alterazione della flora
batterica intestinale) comincia a fermentare e infiamma cronicamente
l’apparato digestivo.


Allora perché è così richiesto?


Essendo totalmente raffinato è composto di solo amido. In
pratica si tratta quasi di zucchero puro. Ma qual è una delle prime
reazioni del corpo alla presenza di zucchero nel sangue? La liberazione
di adrenalina. Perciò chi mangia questo pane ha una temporanea
sensazione di benessere dovuta all’ormone. Purtroppo si tratta di una
sensazione passeggera.


A lungo andare il sistema endocrino viene stressato da questi
sbalzi ormonali e dalla mancanza di micronutrienti di questo cibo. La
disbiosi deve essere tenuta sotto controllo dal sistema immunitario, che
porta via energia al bilancio complessivo dell’organismo.


L’infiammazione cronica dell’intestino predispone a tutte le
malattie più frequenti.

 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online