Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Alimentazione Prostata e vitamina E

Versione stampabile Segnala ad un amico

Gli uomini con alti livelli di alfa tocoferolo, una forma della vitamina E, hanno il 53% in meno di probabilita' di ammalarsi di tumore alla prostata.
I ricercatori del National Cancer Institute UsaIl affermano che il beneficio e' maggiore quando si assume la vitamina attraverso i cibi freschi piuttosto che con gli integratori.
Lo studio e' stato presentato a Orlando, in Florida, nel corso del congresso annuale dell'American Association of Cancer Research.
Utili quindi semi di girasole, spinaci, mandorle e peperoni.
L'effetto protettivo della vitamina E e' stato riscontrato osservando i livelli nel sangue di 300 uomini, 100 malati di tumore e 200 sani.
La vitamina generalmente si presenta sotto due forme, ma per massimizzare i benefici meglio scegliere per l'alfa tocoferolo, che riduce i rischi del 53%, rispetto al gamma tocoferolo che assicura una protezione del 39%.

Un'altra ricerca, presentata nella stessa occasione dall'universita' del Texas, ha messo in evidenza come l'alfa tocoferolo riesca a fornire una protezione del 42% anche contro il tumore della vescica. Un effetto che invece l'altra forma della vitamina E non riesce a garantire. Anche in questo caso ''molto meglio assumere la vitamina mangiando cibi freschi''. (Adnkronos Salute)


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online