Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Alimentazione Crampi alle gambe

Versione stampabile Segnala ad un amico

Come eliminare questo fastidioso disturbo con l'alimetazione?
Un crampo alle gambe è determinato da una contrazione involontaria, o spasmo, di un muscolo . I crampi si verificano prevalentemente la notte, quando la circolazione è scarsa, soprattutto dopo una giornata di particolare sforzo fisico.

Spesso questi crampi siano causati da uno squilibrio nell’organismo tra potassio e sodio o calcio e magnesio. Ma possono anche essere causati da posizioni innaturali che ostacolano la circolazione del sangue, provocando una contrazione anormale dei muscoli.

Un crampo in genere dura solo pochi secondi o minuti. Per far passare il crampo bisogna bere dei liquidi immediatamente e iniziare a estendere il muscolo contratto.


Chi soffre di crampi può avere carenze nutritive di vario genere. La più comune è la carenza di calcio, necessario per una contrazione muscolare normale. Può trattarsi anche di carenza di tiamina, acido pantotenico, biotina e magnesio. Qualche volta una perdita di sodio, dovuta a forte sudorazione o diarrea, può causare crampi muscolari. Anche una carenza di vitamina C può causare dolore ai muscoli e alle articolazioni.

Per curarli può essere utile aumentare l’assunzione di calcio e di vitamina D, necessaria per l’assorbimento del calcio.
La vitamina E (300 UI) e i bioflavonoidi sono efficaci per i crampi notturni.

Sebbene e difficile prevenirli, la cura per i crampi alle gambe dovrebbe includere una dieta appropriata contenente quantità sufficienti dei seguenti alimenti: verdure a foglia verde scuro, latte, formaggio, yogurt, pesce in scatola, fegato, tuorlo d’uovo, broccoli e prodotti a base di sesamo.

Le erbe consigliate sono il ginkgo, il dong quai, la larrea divaricata, il chinino, l’equiseto, la silice, lo zafferano, l’estratto di bacche di sambuco, l’alfalfa, il kelp e la clorofilla.
L’omeopatia raccomanda Cuprum metallicum 6C.


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online