Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Editoriali Un microorganismo tra funghi e batteri

Versione stampabile Segnala ad un amico

Elaborato un test rapido per la diagnosi di Infezione da Clamidia.

La clamidiosi, una malattia a trasmissione sessuale spesso "invisibile" perché asintomatica, rappresenta la principale causa di cecità evitabile nei neonati dei paesi in via di sviluppo. Ma è anche associata a aterosclerosi ed è causa asintomatica di Infarto.

Una équipe internazionale, che opera presso l'Università di Cambridge (Regno Unito) ha sviluppato un nuovo test per scoprire il microorganismo, integrando una vasta gamma di conoscenze relative a discipline diverse, fra cui la chimica, la biologia, l'ingegneria e la scienza dei materiali, sviluppate sia in ambito accademico che industriale.

Il nuovo test è più economico e semplice rispetto ai metodi diagnostici attualmente utilizzati. Un'analisi costa meno di 70 centesimi di euro nei paesi in via di sviluppo e i risultati sarebbero disponibili nell'arco di pochi minuti. La tecnica consiste nell'analisi di un campione d'urina o di un tampone vaginale mediante la striscia reattiva "Firstburst" e richiede un'apparecchiatura molto limitata.

"È importante disporre di un test per la clamidiosi rapido e semplice da utilizzare, poiché sette donne contagiate su dieci ignorano di aver contratto la malattia. Una volta diagnosticata, tuttavia, l'infezione è facilmente curabile con una sola compressa", spiega la dott.ssa Helen Lee, direttrice della ricerca. "È essenziale che il test sia immediato ed economico. Nei paesi in cui occorrono diverse ore di cammino, o addirittura un giorno intero, per raggiungere l'ambulatorio medico è molto improbabile che il paziente sia disposto ad affrontare nuovamente il viaggio la settimana seguente per conoscere l'esito del test".

Oltre a causare la cecità nei neonati, la clamidiosi può provocare infertilità e gravidanze extrauterine.

Il progetto è stato finanziato dalla Fondazione Wellcome Trust (un'associazione britannica senza scopo di lucro per la ricerca biomedica), dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e dagli Istituti sanitari nazionali degli Stati Uniti. Il Wellcome Trust ha finanziato altresì l'istituzione di una nuova società, con sede negli USA, che si occuperà di distribuire la striscia reattiva, in un primo tempo in Africa e Asia.


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online