Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Fisiologia I danni dei raggi X

Versione stampabile Segnala ad un amico

Il paradosso dei raggi X: quanto più sono bassi i livelli a cui ci si espone, tanto più gravi sono i danni subiti.
Secondo uno studio, condotto dall’Universität des Saarlandes e pubblicato sulla rivista “Proceedings of the National Academy of Sciences", l'esposizione a basse dose di radiazioni potrebbe causare danni a lungo termine maggiori di quelli provocati da dosi più elevate.


Stiamo parlando di dosi di raggi X a cui vengono comunemente sottoposti i pazienti sulla sedia del dentista, o durante le sedute di radioterapia e di radiografia, nonchè tutte le persone che lavorano con apparecchi a raggi X.


In termini di danni, è accertato che le radiazioni ionizzanti come quelle prodotte dai raggi X possono provocare rotture nei filamenti di DNA.

L'idea che il corpo si attivasse per riparare queste rotture con una velocità indipendente dalla dose di radiazione è stata del tutto smentita.

Sembra, invece, più probabile che il corpo non riconosca i livelli più bassi di danneggiamento provocati dai raggi X e non si metta in moto per ripararli. (fonte: Le Scienze-apr 2003)


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
· Per saperne di più su Fisiologia
· Ultime news


Articolo più letto su Fisiologia:
Come curare la Candida?

 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online