Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Tumori La dieta anticancro

Versione stampabile Segnala ad un amico

Le raccomandazioni dettate nel 1997 dal World Cancer Research Fund e dall’American Institute for Cancer Research.

1) Scegliete prevalentemente alimenti di origine vegetale: verdure e frutta, legumi e  alimenti amidacei (soprattutto cereali in chicchi o pane integrale, pasta, polenta, ma anche radici e tuberi) non o poco raffinati. 

2) Mantenete il peso-forma (non più di 60 kg. per chi è alto un metro e 60 cm., non più di 67-68 kg. per chi è alto uno e 70, non più di 75 kg. per chi è alto uno e 80) e non ingrassate nell’età adulta (non più di 5 chili).

3) Mantenetevi fisicamente attivi per tutta la vita.

4) Mangiate almeno 4 porzioni al giorno (pari a 600-800 grammi) di verdure o di frutta nel corso di tutto l’anno, approfittando delle varietà che offrono tutte le stagioni.In generale le verdure sono più protettive della frutta. Tra le verdure raccomandate non sono comprese le patate, che è bene consumare saltuariamente.

5) Basate l’alimentazione quotidiana su cereali e legumi. Preferite prodotti che non abbiano subito trattamenti industriali. Evitate il più possibile farine e zuccheri raffinati.

6) Le bevande alcoliche sono sconsigliate . Per chi ne fa uso abituale si raccomanda di non superare due bicchieri al giorno per gli uomini e uno per le donne.Un bicchiere di vino contiene la stessa quantità di alcol etilico di una lattina di birra o di un bicchierino di liquore.

7) L’uso abituale di carne rossa è sconsigliato . E’ preferibile consumare pesce e, qualche volta, carni bianche o di animali selvatici.

8) Limitate il consumo di grassi, soprattutto di origine animale. Vanno bene, invece, piccole quantità di oli vegetali.

9) Evitate il consumo di cibi conservati sotto sale e limitate l’uso del sale per cucinare o per condire. Privilegiate invece le erbe aromatiche.

10) Non lasciate a lungo cibi deteriorabili a temperatura ambiente ma conservateli in frigorifero.

11) Certi additivi alimentari sono pericolosi , così come i residui di diserbanti e insetticidi.

12) Evitate il consumo abituale di carni o pesci cotti a elevate temperature , alla griglia o affumicati.

13) Per chi segue queste raccomandazioni ogni integratore alimentare o supplemento vitaminico è inutile.


NdR:
Tutto vero, ma come si fa a dire che non c'è bisogno di integrazioni di minerali e vitamine quando le verdure ne contengono sempre meno?
In realtà ci sono molte situazioni individuali (osteoporosi, stress, cattiva alimentazione, anemia, diarrea, sudorazione eccessiva,ecc) che ne consigliano la supplementazione. Certo che se i cibi fossero più sani...


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online