Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Odontoiatria Naturale - Le cause della piorrea 1

Versione stampabile Segnala ad un amico

Le cause naturali di una malattia sempre più frequente.

di Luciano Rizzo

Da sempre si sa che la
piorrea è il ritiro dell'osso causato dal proliferare del tartaro intorno
ai denti.

Il tartaro stacca le
gengive, e ciò crea una tasca, una sede, adatta alla proliferazione
batterica, che porta alla formazione di nuovo tartaro.

La causa del tartaro
sembrerebbe quindi l'attività batterica nella bocca, con un metabolismo
batterico ricco di calcio, che quindi si attacca intorno ai denti.

Se la causa del tartaro è
questa, come mai certe persona non ne hanno?

Perché si formi il
tartaro, ci devono essere altri fattori che si sommano alla carica
batterica endoorale. A nostro parere, i più probabili, vista la funzione
dell'organo, sono quelli alimentari.

I latticini ad esempio,
sono tra gli alimenti della nostra dieta più ricchi di calcio. Questo
minerale però, a causa della pastorizzazione, è per noi meno
biodisponibile del prodotto naturale. Non così per i batteri che, non
essendo sofisticati come noi, sono allenati a digerire qualsiasi tipo di
residuo organico.

Anche le verdure e la
frutta sono ricche di calcio. L'acqua stessa che beviamo ne può contenere
molto. L'importante, perché venga assorbito, è che questo calcio sia in
equilibrio con altri importanti minerali, come magnesio, silicio, fosforo.
I latticini pastorizzati sono privi di quest'equilibrio, e l'eccesso di
calcio non utilizzabile finisce col depositarsi in zone del nostro
organismo dove c'è un minor flusso di liquidi. Questi distretti sono la
bocca, la colecisti, i calici renali.

In base a questi dati ci
poniamo la domanda:

Sono i batteri della bocca
che portano alla proliferazione del tartaro intorno i denti, o è
l'eccesso di calcio poco biodisponibile nella nostra alimentazione che si
deposita in zona di minor flusso liquido e favorisce la replicazione
batterica?

È probabile che i due
fattori si potenzino l'un l'altro. Infatti esistono persone che, pur
mangiamo molti latticini non hanno tartaro. Secondo la nostra esperienza
si tratta di persone che hanno una buona flora batterica intestinale, e
quindi un buon sistema immunitario.

Esistono invece persone
che, pur mangiando pochi latticini, hanno le gengive sempre infiammate e
la tendenza alla piorrea. Si tratta di persone che, al contrario delle
prime, non hanno un buon metabolismo, e masticano poco, come vedremo in un
prossimo articolo.

 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online