Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Kinesiologia - A cosa servono i test Kinesiologici 3

Versione stampabile Segnala ad un amico

Le sperimentazioni con i test Kinesiologici sono estremamente veloci...  

di
Luciano Rizzo

Siccome
il test chinesiogico è un test interattivo in senso reale, bisogna tener
conto anche della risposta dell'operatore.


Come
ben sappiamo dalla teoria della relatività, il solo fatto che un
osservatore lavori su un esperimento modifica i risultati dell'esperimento
stesso.


E
allora, come facciamo? Ogni risposta che otteniamo potrebbe essere errata.


Il
bello del test Kinesiologico è che si tiene conto anche della risposta
dell'operatore stesso.


Come
si fa?


Si
tiene conto del fatto che il teste può essere falsato principalmente per
due motivi. 


Il
primo motivo è che l'operatore stesso abbia una inversione dei suoi
sistemi rappresentazionali. In tal caso sia ha una risposta inversa di
quella che si dovrebbe avere. Questo errore è dovuto a quello che si
chiama lo switch dell'operatore. 


Abbiamo
poi una seconda possibilità di errore. Essa è dovuta al fatto che i
medicamenti che stiamo usando risuonano sia sulla frequenza dell'operatore
sia sulla frequenza di chi stiamo testando. Oppure può succedere che
risuonino meglio sulla frequenza dell'operatore stesso, il quale, invece
di testare l'altro soggetto, sta in quel momento testando se stesso.


Cerchiamo
di capire meglio questo concetto.


Siccome
stiamo testando in tempo reale, possiamo valutare i risultati a cui stiamo
andando incontro.


Se
vediamo che sono dei risultati palesemente discordanti con il sistema
rappresentazionale che stiamo utilizzando, capiremo che si tratta di falsi
positivi.


Se
i risultati risuonano su disturbi o sensazioni che abbiamo noi in quel
momento dobbiamo essere allerta.


Siccome
il numero di test è notevole, se sulla massa dei test ce ne sono più
d'uno che corrispondono al nostro sistema rappresentazionale, dobbiamo
sospettare che siano i risultato di una interazione con le nostre
frequenze.


È
molto probabile in tal caso che non testeremo solamente noi stessi.
Staremo testando sia noi stessi sia il soggetto che abbiamo di fronte.


Nessun
problema. Ulteriori incroci permetteranno di evidenziare i falsi positivi
dovuti alla nostra energia.

E'
molto più lungo a dirlo che a farlo: siccome si tratta di test in tempo
reale, anche i test di controllo portano via pochi secondi.


Non
tutto il male viene per nuocere. Potremo utilizzare i risultati che
abbiamo tenuto per valutare alcuni aspetti della nostra personalità, o
della nostra salute, come ci indica il test stesso.

 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online