Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Alimentazione - I rimedi fitoterapici per il gonfiore addominale

Versione stampabile Segnala ad un amico

Le cause principali del gonfiore
addominale e i rimedi naturali per risolvere questo fastidioso disturbo

di Francesco Furlan

Dobbiamo
subito precisare che la sensazione di avere la pancia gonfia e tesa,
soprattutto dopo aver effettuato un pasto abbondante è un sintomo di
cui le cause sono molteplici:

-
una cattiva alimentazione,

-
la presenza di disbiosi intestinale, ovvero la  presenza di agenti
patogeni putrefattivi o fermentativi.

-
disturbi emotivi (ansia, depressione) o eccessivo stress

La
fitoterapia può aiutarci a risolvere la situazione tramite approcci
diversificati e molto efficaci, soprattutto se utilizzati in sinergia ad
una dieta opportunamente prescritta e a terapie omeopatiche atte a
ristabilire una corretta flora intestinale.

Possiamo
intervenire con l'uso della radice di angelica, ottimo digestivo per il
suo contenuto in sostanze amare, ottimo spasmolitico grazie al contenuto
in angelicina. L'angelica esercita un potente effetto in tutti i casi di
problemi digestivi da stress, come la gastrite, la nausea, il meteorismo
e l'aerofagia.

L'azione
dell'angelica viene potenziata dalla somministrazione contemporanea di
Carbone vegetale, grazie alle proprietà chimico fisiche le minuscole
particelle trattengno tra loro l'aria che si sviluppa alivllo gastrico
(quando si ingurgita troppa aria durante i pasti) e a livello
intestinale (fermentazioni anomale dei cibi). Il carbone vegetale
esercita anche un'ottima azione assorbente sui batteri patogeni presenti
nell'intestino.

Altri
possibili rimedi sono rappresentati dall'infuso di semi di finocchio e
di carum carvi, che per il loro contenuto in anetolo svolgono un'azione
carminativa ovvero digestiva in tutti i casi di aerofagia e difficoltà
digestive.

Per
ultimo, molto utilizzato anche in cucina, è la radice di zenzero, che
per il suo contenuto in zingerone e zingiberene svolge un'azione
fondamentale nei casi di nausea, aerofagie e difficoltà digestive.

 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online