Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Psicologia Anemia e demenza

Versione stampabile Segnala ad un amico

La prima favorisce la seconda
-
2013

LM&SDP
Un nuovo studio pubblicato su Neurology, la rivista scientifica dell’American Academy of Neurology (AAN), suggerisce che bassi livelli di globuli rossi nel sangue e l’anemia possono aumentare il rischio di demenza precoce e declino cognitivo.

Lo studio, condotto dai ricercatori dell’Università della California a San Francisco (UCSF) e coordinati dalla dottoressa Kristine Yaffe, ha visto il coinvolgimento di 2.552 adulti anziani di età compresa tra i 70 e i 79 anni che sono stati seguiti per oltre undici anni.
I partecipanti sono stati sottoposti a esami clinici per accertare i livelli dei globuli rossi e la presenza di anemia. Gli esami hanno rivelato che 393 presentavano anemia al basale, mentre al termine dello studio 445 persone (il 18%) avevano sviluppato la demenza.

«L’anemia è comune negli anziani – sottolinea Yaffe – e si verifica in circa il 23% degli adulti di età compresa tra i 65 anni e più. La condizione è anche stata collegata da diversi studi a un aumentato rischio di morte precoce».

I risultati dello studio, hanno infine mostrato che le persone che presentavano l’anemia all’inizio dello studio avevano un rischio maggiore di quasi il 41% di sviluppare demenza rispetto a chi non era già anemico. Il legame è rimasto tale anche dopo aver considerato altri fattori di rischio quali l’età, la razza, il sesso e il livello culturale.
Delle 393 persone con precedente anemia, 89 persone (il 23%) hanno sviluppato la demenza, rispetto a 366 delle 2.159 persone che non avevano l’anemia.

«Ci sono diverse spiegazioni del perché l’anemia può essere legata alla demenza – spiega Yaffe – Per esempio, l’anemia può essere un indicatore di cattiva salute in generale, o bassi livelli di ossigeno derivanti dall’anemia che possono giocare un ruolo nella correlazione. Riduzioni dell’apporto di ossigeno al cervello hanno dimostrato che possono ridurre la memoria e la capacità di pensiero, e possono anche contribuire a causare danni ai neuroni».

http://www.lastampa.it/2013/08/02/scienza/benessere/medicina/lanemia-aumenta-il-rischio-di-demenza-LZJeidnHUJyhcJJknCmW0H/pagina.html


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
· Per saperne di più su Psicologia
· Ultime news


Articolo più letto su Psicologia:
Test psicologici

 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online