Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Fisiologia Lavorare in piedi è meglio che stare seduti tutto il giorno

Versione stampabile Segnala ad un amico

Attiva il metabolismo e mantiene tonica la muscolatura.
-
2013

Secondo un esperto, che lo ha provato su di sé per molti anni, lavorare in piedi alla scrivania fa bene alla salute, riducendo il rischio di malattie, e fa anche perdere peso.

Probabilmente anche Ernest Hemingway lo sapeva, dato che era solito scrivere in piedi i suoi libri: lavorare in piedi, anche alla scrivania, fa bene alla salute e, in più, aiuta a perdere peso.

A suggerire di scansare la sedia per almeno un po’ di ore al giorno è il dottor John Buckley, dell’Università di Chester (Uk) - Department of Clinical Sciences and Nutrition - il quale, per dare il buon esempio, ha preso lui stesso l’abitudine di lavorare con il suo computer portatile di fronte a una scrivania più alta del normale, che permette di lavorarci in piedi. La scrivania usata da Buckley, tra l’altro, non è un’invenzione moderna ma si ritiene sia degli anni Quaranta (a riprova che già un tempo forse si sapeva delle potenzialità del lavorare in piedi).

Secondo quanto riportato dalla BBC, lavorare in piedi per tre o più ore al giorno permette di bruciare in media 3,6 chili di grasso all’anno. E, dato che secondo Buckley l’essere umano non ha bisogno di restare seduto per molte ore al giorno ma, anzi, è strutturato per essere in movimento, la soluzione salutare per chi è costretto a restare per molto tempo dietro alla scrivania potrebbe proprio essere il lavorare in piedi per un certo tempo.

Sul mercato esistono apposite scrivanie studiate per poter lavorare in piedi, sottolinea l’esperto. Ma, per chi non vuole spendere, c’è la possibilità di riciclare vecchi banchi o tavolini adattandoli alla nuova altezza.
In questa posizione, non solo si riduce il tempo dedicato alla sedentarietà – che spesso si amplifica dall’abitudine di viaggiare in macchina e poi sedersi di fronte alla Tv – ma si riduce l’obesità e si migliora la circolazione sanguigna, sottolinea Buckley.
Stare in piedi per 3 ore fa consumare 144 calorie, aggiunge l’esperto.

«Le persone stanno sedute al lavoro, poi sedute in macchina e infine si siedono davanti alla televisione – spiega Buckley – [In questo modo] il proprio tasso metabolico crolla al minimo assoluto. Non è naturale. Gli esseri umani sono stati progettati per stare in piedi e continuare a muoversi».

A detta del dottor Buckley, cambiamenti regolari di posizione nei luoghi di lavoro possono portare a significativi miglioramenti a lungo termine sia per la salute che per l’efficienza.
«Sono i piccoli cambiamenti nel comportamento... Come lo stare in piedi alla scrivania che possono fare una grande differenza per la salute», conclude Buckley invitando tutti ad apportare quelle piccole modifiche nel proprio stile di vita che possono innescare una gran moltitudine di benefici.
[lm&sdp]

http://www.lastampa.it/2013/01/09/scienza/benessere/via-la-sedia-dalla-scrivania-lavorare-in-piedi-fa-dimagrire-e-bene-alla-salute-bZfHMTfRHMLUoiHW1v9BuO/pagina.html


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
· Per saperne di più su Fisiologia
· Ultime news


Articolo più letto su Fisiologia:
Come curare la Candida?

 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online