Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Alimentazione Dopo il fast food, niente caffè

Versione stampabile Segnala ad un amico

Meglio evitare di abbinare Il cibo ricco di grassi saturi con il caffè.

-
Febbraio 2011

Dopo il consumo di cibi grassi, assumere caffeina potrebbe causare picchi di livelli di zuccheri nel sangue
Il cibo dei fast-food, non è il massimo, si sa... Anzi, bisognerebbe evitarlo il più possibile, anche se non è semplice visto che non sarà salutare al massimo, ma è indubbio che sia molto piacevole al palato. Se proprio non resistiamo alla tentazione di succulenti panini con hamburger, patatine fritte e, ahimè, grassi vari, dovremmo almeno evitare di prendere un caffè subito dopo – così avvertono gli esperti sul Journal of Nutrition.

In seguito al consumo di cibi da fast-food è possibile che i livelli di zuccheri di una persona, anche sanissima, raggiungano livelli molto alti. Ma tali livelli si alzano ancora di più se si assume, durante o a fine pasto, un cibo o una bevanda, come il caffè, ricco di caffeina. Secondo Marie-Soleil Beaudoin, Lindsay Graham Robinson dell’Università di Guelph (Canada), si arriverebbe addirittura a livelli simili alle persone che soffrono di diabete.

«I risultati ci dicono che i grassi saturi interferiscono con la capacità del corpo di eliminare gli zuccheri dal sangue e, se combinati con il caffè con caffeina, l'impatto può essere anche peggiore» - spiega Beaudoin sul Journal of Nutrition - «Far rimanere lo zucchero nel nostro sangue per lunghi periodi è malsano perché questo può richiedere un tributo agli organi del nostro corpo».

Questo è il primo studio del genere che ha voluto constatare gli effetti dei grassi saturi sui livelli di zuccheri nel sangue in abbinamento alla caffeina. Per condurre la ricerca, gli scienziati hanno preparato una bevanda che contenesse lo stesso tipo di grassi che generalmente si trovano nei cibi da fast-food. Questo ha permesso loro di valutare con estrema precisione quello che accade in seguito all’assunzione di tali alimenti.
Ai volontari è stata fatta bere la bevanda che conteneva indicativamente un grammo di grasso per ogni chilo di peso corporeo. Circa 6 ore dopo è stato proposto loro un secondo pasto; questa volta un drink a base di zucchero.

Dai risultati si è potuto notare che dopo il secondo pasto, nonostante sia stato consumato parecchie ore dopo, lo zucchero nel sangue non veniva eliminato. Mentre, in genere, dopo l’assunzione di cibi o bevande zuccherine il corpo dovrebbe produrre insulina che ha lo scopo di “prelevare” lo zucchero dal sangue e distribuirlo ai vari muscoli. Solo dopo aver mangiato parecchi grassi saturi, quindi, i livelli di zucchero nel sangue non diminuiscono e sono statisticamente più elevati - del 32% rispetto a quando non si assumono grassi di questo tipo.
Insomma, pare che se proprio vogliamo gustarci il cibo da fast-food è bene evitare altri zuccheri e caffè per, come dire, chiudere degnamente il pasto.
[lm&sdp]

http://www3.lastampa.it/benessere/sezioni/alimentazione/articolo/lstp/396319/


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online