Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Editoriali Le feste possono causare ansia. Ecco come stare meglio

Versione stampabile Segnala ad un amico

L’ansia può colpire in qualsiasi momento o situazione. Tuttavia ci sono circostanze in cui ci si sente più predisposti o vulnerabili: le feste sono una di queste e, spesso, possono essere rovinate proprio da questo sintomo sgradevole. I consigli dell’esperto
--
Dicembre 2011


Un professore di psicologia che conosce molto bene come l’ansia possa essere una guastafeste, in tutti i sensi, ha deciso di dare alcuni suggerimenti utili per provare a controllarla e vivere le feste in serenità.

Il dottor Martin Antony, professore di psicologia alla Ryerson University di Toronto (Usa) ha spiegato a HealthDay come ci si può difendere dall’ansia che può colpire durante i giorni di festa, i party o le riunioni con famigliari e amici.
Prima di tutto, è importante farsi coinvolgere dalla festa o riunione. Non starsene isolati, soprattutto mentalmente. È bene partecipare alle conversazioni, sorridere e mantenere il contatto visivo con gli interlocutori. Fare domande ed essere un ascoltatore attivo.

Da evitare come la peste è la decisione di non partecipare alle feste o pranzi – o altra occasione – per restarsene a casa perché in preda a un attacco di ansia o in vista di un possibile attacco, spiega il dottor Antony. Evitate situazioni che, sì, possono causare paura e ansia collegata, tuttavia non isolarsi o chiudersi in sé.
Se si è timidi – prosegue Antony – è bene invece parlare con gli altri, anche se all’inizio può risultare difficile. Perseverate e vedrete che a mano a mano diverrà più semplice.

Non cercate di “combattere” a tutti i costi l’ansia avversando le proprie emozioni ma, spiega lo psicologo, cercare piuttosto di accettare questi sentimenti di disagio (nessuno è perfetto) e provate invece a conversare con gli altri o, se possibile, esternare questi sentimenti.
Quando si tratta poi di feste aziendali, può essere che ci si senta ancora più ansiosi. Anche in questo caso, ecco arrivare i consigli dell’esperto: se non sapete che abito indossare, informatevi con qualcuno che vi ha già partecipato o con chi ha organizzato l’evento – nel dubbio, è sempre meglio un abito formale.

Considerate queste feste non come una perdita di tempo, ma un modo per tessere relazioni che possono essere anche importanti per la propria carriera. Quindi non comportatevi come in una situazione “mordi e fuggi”, ma ritagliatevi del tempo per conversare con colleghi e, magari, con i capi. Stringete le mani e siate cordiali.
Infine, prima di andarvene, salutate, augurate la buonanotte e ringraziate: in particolare gli organizzatori e i capi.
In sostanza, il messaggio del dottor Antony è quello di evitare di fare gli antisociali, anche se questo può essere fonte di ansia: spesso è proprio questione di abitudine, tutte le situazioni nuove ci spaventano. Basta fare il primo passo e il resto, poco a poco, verrà naturale.
[lm&sdp]

http://www3.lastampa.it/benessere/sezioni/salute/articolo/lstp/432176/


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online