Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Fumo Le conseguenze immediate della sigaretta

Versione stampabile Segnala ad un amico

Il fumo di sigaretta comincia a causare danni al Dna dopo qualche minuto dalla sua inalazione, non dopo anni come si pensava finora.
Lo studio, pubblicato su Chemical Research in Toxicology, è il primo condotto su esseri umani che mostra nel dettaglio il modo in cui una sostanza presente nel tabacco provochi i danni genetici che portano al cancro dei polmoni, e che sono correlati ad altri 18 tipi di tumore.
Stephen S. Hecht, dell’Università del Minnesota (Usa), ha “etichettato” il fenantrene, un idrocarburo aromatico presente nella sigaretta, e ha tracciato il suo percorso (ovvero, il metabolismo) in 12 fumatori volontari. Si è osservato, così, che questa sostanza forma velocemente un composto tossico nel sangue in grado di provocare mutazioni nel genoma. I volontari hanno sviluppato i massimi livelli del veleno tra i 15 e i 30 minuti dopo che avevano spento la sigaretta. Secondo i ricercatori, l’effetto è talmente rapido che è equivalente a quello che si otterrebbe se si iniettasse la sostanza direttamente nel sangue.
Fonte: Chemical Research in Toxicology
galileonet.it


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online