Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Alimentazione Dimagrire:quanto conta la prima colazione

Versione stampabile Segnala ad un amico

Secondo le conclusioni dello studio, il calo ponderale può essere associato a un pasto del mattino abbondante purché si riducano gli altri pasti della giornata (dipende anche da ciò che si mangia NdR) Nella scienza della nutrizione c'è una questione non ancora risolta: per dimagrire è più utile fare una prima colazione abbondante o è meglio saltarla del tutto? Ora un articolo apparso sulla rivista ad accesso libero Nutrition Journal cerca di fare chiarezza sulle indicazioni spesso contrastanti che emergono dalla letteratura su questo argomento.

Volker Schusdziarra, ricercatore dell'Else-Kröner-Fresenius Center of Nutritional Medicine, ha condotto uno studio su oltre 300 soggetti a cui è stato chiesto di tenere un diario sugli alimenti consumati durante i pasti principali.

“Dall'analisi statistica dei dati raccolti è risultato che le persone consumano pranzo e cena senza considerare ciò che hanno mangiato a colazione”, ha commentato Schusdziarra. “In parole povere, una colazione abbondante, diciamo di 400 kcal, diventa un sovrappiù rispetto all'introito del resto della giornata. L'unica tendenza 'virtuosa' che abbiamo riscontrato in una parte del campione consiste nel saltare lo spuntino di metà mattina quando si è 'fatto il pieno' appena svegli”.

Le conclusioni dello studio sembrano così confutare quelle di un altra ricerca analoga, secondo cui la colazione abbondante indurrebbe a mangiare meno durante il resto della giornata. Secondo gli autori, tale ipotesi sarebbe fuorviante perché considererebbe solo il rapporto tra calorie della colazione e quelle del resto della giornata: in tal caso si tratterebbe di una colazione “abbondante” solo in termini relativi e non assoluti.

In conclusione, sembrano non esistere soluzioni magiche e per combattere l'eccesso di peso la colazione abbondante dovrebbe essere controbilanciata da una sostanziosa riduzione delle calorie assunte durante il resto del giorno. (fc)
lescienze.it


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online