Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Fisiologia Il pisolino fa male

Versione stampabile Segnala ad un amico

La siesta pomeridiana favorisce il diabete

Londra, 9 mar. - Cattive notizie per gli amanti del sonnellino pomeridiano. Fare una regolare "siesta" aumenta di circa un quarto il rischio di contrarre il diabete di tipo 2. Lo sostiene uno studio inglese della Birmingham University. La ricerca, presentata in occasione di una conferenza a Glasgow questa settimana organizzata dalla fondazione Diabetes UK, ha esaminato le abitudini di 16.480 persone anziane in Cina. Piu' di due terzi del gruppo (68 per cento) faceva un pisolino pomeridiano almeno una volta alla settimana. Anche se altri fattori sono stati presi in considerazione, come il peso della persona, lo studio ha collegato la "siesta" con il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. In generale, coloro che erano soliti dormire il pomeriggio almeno una volta alla settimana hanno avuto un 26 per cento in piu' di rischio di sviluppare la malattia rispetto a chi non ha mai fatto le classiche pennichelle. Secondo gli esperti, il sorprendente dato potrebbe essere dovuto a vari fattori: chi dorme il pomeriggio, anzitutto, si presume faccia meno attivita' fisica, aumentando per cosi' dire di default i rischi di diabete. Senza contare che la "siesta" disturba il sonno notturno, e chi dorme solo poche ore a notte corre piu' rischi. Svegliarsi da un breve sonno, inoltre, attiva ormoni e meccanismi nel corpo che fermano la normale produzione di insulina. "Questa ricerca - ha commentato il Dr Iain Frame, direttore della ricerca presso Diabetes UK - potrebbe essere un altro passo per spiegare il possibile legame tra sonno disturbato e il diabete di tipo 2. In ogni caso i problemi di peso restano i fattori di rischio piu' rilevanti".
salute.agi.it


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
· Per saperne di pił su Fisiologia
· Ultime news


Articolo pił letto su Fisiologia:
Come curare la Candida?

 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online