Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Psicologia Il volto specchio dell'anima?

Versione stampabile Segnala ad un amico

Studiati migliaia di visi umani a caccia di segnali che rivelino la loro personalità. Quelli femminili sono molto più facili da interpretare rispetto agli uomini
IL VOLTO è lo specchio dell'anima? Se si parla di donne, pare di sì. Per gli uomini, è un'altra storia. Almeno così sostengono i ricercatori dell'Università di Glasgow, che hanno studiato migliaia volti di donne e uomini a caccia di chiari segnali rivelatori di alcuni tratti della loro personalità. "Non ci aspettavamo una tale differenza tra i due sessi, da questo punto di vista", spiega Rob Jenkins dell'ateneo scozzese. Ma invece le cose starebbero proprio così. Jenkins, specialista in psicologia delle interazioni sociali, ha dunque aperto la strada a ulteriori indagini per chiarire il legame tra il carattere di una persona e la sua esteriorità.

"Studi precedenti hanno rivelato che le persone associano tratti del volto a una certa personalità", spiega Jenkins. "Volevamo saperne di più". Così lui e la sua équipe hanno esaminato oltre mille volontari, tutti lettori della rivista New Scientist, che hanno dovuto fornire un primo piano del volto e completare un questionario online in cui descrivevano i vari aspetti della propria personalità.

I ricercatori hanno diviso il campione in quattro gruppi (fortunati, spiritosi, religiosi e affidabili), in base al tratto dominante del carattere di ciascuno. Poi le foto sono state modificate per ottenere diverse immagini composite. In pratica, di ogni 'soggetto' sono state realizzate versioni 'estreme', esaltando alcuni tratti particolari.

"Volevamo capire se le persone sarebbero state in grado di identificare le personalità dietro i volti dei volontari solo guardando le immagini", dice il ricercatore. "A questo scopo - continua - abbiamo accoppiato le versioni 'modificate' di soggetti appartenenti a gruppi con personalità opposte (fortunati e sfortunati, spiritosi e non), sottoponendole all'esame di 6.500 visitatori del sito". Scoprendo alla fine che, senza dubbio, i volti femminili sono decisamente più trasparenti rispetto a quelli dei rappresentanti del sesso opposto.

Messi di fronte allo schermo, i visitatori del sito hanno cercato di identificare le facce dalle diverse caratteristiche, e cioè fortunate, ironiche, religiose o affidabili. I ricercatori hanno così scoperto che il 70% delle persone è in grado di identificare al primo colpo i volti fortunati, e il 73% quelli religiosi. Non solo: i visi femminili sono risultati molto più facili da leggere in modo corretto, mentre lo stesso non può dire per gli uomini. Pochissimi volontari, infatti, sono riusciti a identificare correttamente le caratteristiche dei volti maschili.

Per quale motivo, si chiedono gli scienziati? Difficile da capire: forse i volti delle donne sono semplicemente più chiari e informativi rispetto a quelli degli uomini. Oppure, i maschi che hanno partecipato all'esperimento hanno risposto in maniera meno completa al questionario, o sono stati meno onesti. In ogni caso i risultati dello studio sono affascinanti per i ricercatori, che ora procederanno con nuovi test più approfonditi. In fondo, apparenze e prime impressioni possono rivelarsi più veritiere di quanto non si possa pensare.

(12 febbraio 2009) la repubblica.it



 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
· Per saperne di più su Psicologia
· Ultime news


Articolo più letto su Psicologia:
Test psicologici

 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online