Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Alimentazione Piu' muscoli con una dieta vegetale

Versione stampabile Segnala ad un amico

Cibi vegetali, alcalinizzannti e ricchi di potassio, salvaguardano la
massa muscolare.


Tutti sanno che frutta e verdura contengono minerali, vitamine e fibre
indispensabili al mantenimento della salute. Secondo l'OMS e la FAO,
inoltre, questi sono gli unici cibi la cui assunzione abbia dimostrato
di possedere efficacia nella prevenzione della perdita di massa ossea.

Un nuovo studio dell'Agricultural Research Service (ARS), condotto da
Bess Dawson-Hughes del Jean Mayer USDA Human Nutrition Research Center
on Aging alla Tufts University in Boston, Massachussetts, suggerisce che
i cibi vegetali sarebbero in grado anche di preservare la perdita di
massa muscolare negli anziani di entrambi i sessi.

La tipica dieta occidentale pullula di proteine, cereali raffinati e
altri cibi acidificanti. In generale, questo tipo di dieta produce tutti
i giorni piccole quantità di scorie acide. Con l'invecchiamento si
instaura uno stato di acidosi metabolica lentamente progressiva.

E l'acidosi, già nota per la sua azione di sottrazione di calcio
dall'osso, sembra da questo studio essere anche in grado di provocare la
perdita di tessuto muscolare.

I ricercatori hanno infatti riscontrato una correlazione positiva tra
valori di massa magra (che rappresenta il muscolo) e diete relativamente
ricche frutta e verdura, ad elevato contenuto di potassio e di residui
alcalini, che sono potenzialmente in grado di contrastare l'acidosi*.
Gli individui con la maggior escrezione urinaria di potassio
presentavano i più elevati valori di massa magra.

Se si considera che il mantenimento della massa muscolare è importante
nella prevenzione delle cadute, che nelle persone affette da osteoporosi
sono la prima causa di frattura, appare chiaro come sia ancor più
importante incentivare tra la popolazione anziana il consumo di frutta e
verdura. Questi cibi, che sappiamo già essere protettivi per l'osso, in
questo studio sono risultati in grado di ridurre indirettamente,
attraverso il mantenimento della massa muscolare, anche il rischio di
frattura, evento dalle gravi conseguenze per la qualità della vita,
l'autosufficienza e la sopravvivenza stessa della persona anziana.

*Nota: I cibi possono essere distinti in acidificanti e alcalinizzanti
sulla base delle scorie che producono all'interno dell'organismo,
indipendentemente dal fatto che posseggano un gusto acido o meno: ad
esempio, il succo di pompelmo, che ha un gusto acido, produce scorie
alcaline.

Fonte:
Dawson-Hughes B, Harris SS, Ceglia L. Alkaline diets favor lean tissue
mass in older adults., Am J Clin Nutr. 2008 Mar;87(3):662-5
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18326605

www.scienzavegetariana.it


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online