Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Alimentazione Curcuma e Alzheimer

Versione stampabile Segnala ad un amico

Nel curry si nasconde un principio attivo contro il morbo di Alzheimer.
Infatti l'equipe di John Cashman, direttore dell'Istituto di Ricerca BioMolecolare Umana (HBRI) a San Diego, ha scoperto che il composto attivo delle spezie alla base della preparazione del noto condimento indiano, attiva il sistema immunitario contro le placche che devastano il cervello dei malati. Secondo quanto spiegato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, la molecola, 'bisdemetossicurcumina', è il principio attivo dei curcuminoidi, sostanze naturali presenti nella radice della curcuma da cui si estraggono gli ingredienti per preparare il curry.

Il morbo di ALzheimer è una malattia neurodegenerativa ed è attualmente la forma di demenza senile più diffusa. La malattia erode la memoria e le capacità cognitive del paziente, il cui cervello risulta 'invaso' da inclusioni proteiche formate dalla proteina beta-amiloide. Oggi molte linee di ricerca puntano allo sviluppo di vaccini o altre forme di immunizzazione basate sulla stimolazione del sistema immunitario del paziente ad eliminare queste inclusioni proteiche che hanno un ruolo primario nella morte dei neuroni. Usando campioni di sangue dei pazienti con Alzheimer, gli esperti Usa hanno scoperto che la molecola che da contribuisce all'inconfondibile sapore del curry, la bisdemetossicurcumina, stimola l'attivazione di una famiglia di cellule immunitarie, i 'macrofagi', a eliminare la proteina beta-amiloide.

I macrofagi sono cellule che eliminano il nemico 'mangiandoselo' o, tecnicamente parlando, per 'fagocitosi'. Gli esperti hanno anche visto che l'ingrediente attivo del curry agisce accendendo alcuni geni critici per l'attivazione dei macrofagi. Secondo i ricercatori la scoperta potrebbe aprire la strada a nuovi approcci terapeutici contro il morbo di Alzheimer.

ansa.it


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online