Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Test 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 

 
Psicologia Con papÓ perfezionista giovani pi¨ a rischio di disturbi alimentari

Versione stampabile Segnala ad un amico

Avere un genitore che chiede sempre il massimo, infatti, puo aumentare tra i figli ai primi anni di universita il pericolo di cadere preda di anoressia e bulimia.

Milano, 2 mag 2006. (Adnkronos Salute) - Papa perfezionisti sotto accusa.
Questi giovani, infatti, spesso sono gia sotto pressione dal punto di vista fisico, per colpa delle aspettative dei coetanei e dei modelli irraggiungibili proposti dai media. Questi fattori, sommati allatteggiamento iper-critico del papa, rendono piu vulnerabili nei confronti dei disordini alimentari. A lanciare lallarme e uno studio della Penn State University, pubblicato su Health Communication. Lindagine, condotta su 424 studenti di college Usa, ha rivelato che avere un papa perfezionista e piu rischioso, per i giovani universitari, che dover fare i conti con una mamma maniaca del successo. Una pressione che puo spingere ad abitudini alimentari errate, anticamera di anoressia e bulimia, avverte Michelle Miller-Day, docente della Penn State University.

Una personale inclinazione al perfezionismo, rinforzata dalle aspettative di genitori e compagni, e combinata al fascino dei modelli proposti dai media, puo causare in molti giovani la sensazione di non controllare la propria vita e il proprio corpo. Mangiare, cosi - spiega la ricercatrice - diventa un settore in cui i ragazzi possono avere la sensazione di dire la loro, manifestare una forma di controllo personale. Insomma, il cibo diventa unarma pericolosa nelle mani, e nelle menti, dei giovanissimi. I nostri risultati chiariscono che il trattamento dei disordini alimentari deve essere esteso alla rete di relazioni del paziente, suggerisce la ricercatrice.

Secondo lesperta, e davvero utile indagare sul rapporto dei giovani pazienti con i genitori, anche perche dietro anoressia e bulimia si celano pericoli mortali. In particolare - ricorda - il tasso di mortalita associato allanoressia e 12 volte piu alto di quello per altre cause, fra le giovanissime dai 15 ai 24 anni. Il team della Miller-Day ha monitorato la relazione tra il perfezionismo degli studenti esaminati, quello dei genitori, e i disordini alimentari. Cosi si e scoperto che il 17% del campione aveva comportamenti problematici con il cibo: dal vomito auto-indotto alla privazione di alimenti.

Non solo, la difficolta di essere allaltezza delle aspettative paterne si e rivelato un fattore molto importante nellaumentare il rischio di disordini alimentari. Meno cruciale il ruolo materno, mentre a creare problemi ai ragazzi contribuisce anche la difficolta nelladeguarsi a modelli e standard pubblicizzati dai media come ideali. Immagini di corpi magri, slanciati e spesso dalle misure inverosimili, che fanno breccia nellimmaginario dei giovanissimi. La nostra analisi - sottolinea la ricercatrice - suggerisce anche che e proprio la sensazione di aver perso il controllo sulla propria vita a rischiare di condurre verso un rapporto sbagliato col cibo. Insomma, la tavola viene vista come uno dei rari campi in cui si puo far valere la propria volonta. Piu i giovani sentono di controllare la propria vita, specie se sostenuti dal padre, meno rischiano di cader preda di disordini alimentari, conclude la ricercatrice.

(Mal/Adnkronos Salute)


 
 
 Login 
 
 Username
 Password
 Remember me


Don't have an account yet? You can create one. As a registered user you have some advantages like a theme manager, comments configuration and posting comments with your name.
 

 Related links 
 
· More about Psicologia
· News by


Most read story in Psicologia:
Test psicologici

 

ę Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online