Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Test 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 

 
Ecologia Mari pi¨ alti nel 2100

Versione stampabile Segnala ad un amico

Lo scioglimento della calotta polare antartica e di quella della Groenlandia potrebbe essere pi¨ veloce del previsto

Ci˛ determinerÓ un aumento del livello degli oceani fino a 6 metri entro la fine del secolo. La previsione arriva da due studi che pubblicati sulla rivista "Science" (Vol 311, n. 5768) da esperti americani dell'UniversitÓ dell'Arizona di Tucson e di quella del Colorado di Boulder.

Per la prima volta, gli esperti hanno preso in esame nelle loro simulazioni al computer le condizioni climatiche della Terra di 130 000 anni fa e le hanno messe in correlazione con quelle attuali. Le conclusioni sono drammatiche: se le temperature attuali continuassero a crescere con questi trend, entro la fine del secolo la temperatura estiva potrebbe essere aumentata tra i 3 e i 5 gradi centigradi. Si tratterebbe di una situazione del tutto simile a quella del periodo interglaciale iniziato circa 130 000 anni fa e concluso 116 000 anni fa. All'epoca, a causa di cambiamenti nell'orbita terrestre gran parte della calotta della Groenlandia si era sciolta, determinando un aumento del livello del mare tra i due e i tre metri.

I ricercatori americani, per˛, si sono spinti pi¨ in lÓ e per la prima volta hanno affermato che oltre ai ghiacci dell'emisfero settentrionale in una situazione simile si scioglierebbero anche quelli del Polo Sud. Questo aggiungerebbe altri due-tre metri di altezza al livello del mare, portando il totale a un massimo di sei metri. Non si tratta di una ipotesi campata in aria, dal momento che gli studi condotti sui sedimenti e sulle barriere coralline mostrano che 130 000 anni fa il mare era pi¨ alto di circa sei metri e che anche parte della calotta polare meridionale si era sciolta. Nello studio vengono anche indicate le zone che sarebbero inondate negli USA: tutte le coste della Florida, parte di quelle della Carolina settentrionale, dell'Alabama, della Lousiana e al nord del Massachusetts e del Rhode Island. New Orleans scomparirebbe definitivamente.

23 marzo 2006


Redazione Lanci - Agenzia ZadiG Roma



 
 
 Login 
 
 Username
 Password
 Remember me


Don't have an account yet? You can create one. As a registered user you have some advantages like a theme manager, comments configuration and posting comments with your name.
 

 Related links 
 
· More about Ecologia
· News by


Most read story in Ecologia:
Consigli per la casa

 

ę Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online