Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Fisiologia Più magnesio per resistere al Grande Caldo

Versione stampabile Segnala ad un amico

Bere e ancora bere, senza aspettare di avere sete, durante tutta la giornata.

Acqua, naturalmente. Fresca, non gelata. E poi attenzione a reintegrare i sali minerali che se ne vanno con il sudore. Sopravvivere a quest’ondata di temperature roventi con alti livelli di umidità, vuol dire non rinunciare mai ad almeno 10-12 bicchieri di acqua al giorno, così come consiglia anche l'Organizzazione Mondiale della Sanità. Al bando bibite con zucchero o caffeina. A tavola largo a verdura e frutta per reintegrare i sali e non affaticare il corpo già impegnato a non soffocare di caldo.


«Bere acqua senza aspettare di avere sete»
Quando il calore non dà tregua, o quando si affronta un’attività sportiva intensa, i nostri alleati migliori sono i sali minerali, indispensabili per il lavoro del cuore, preziosi nei processi di rigenerazione cellulare e per una perfetta efficienza dei muscoli: non a caso uno dei primi sintomi di carenza sono i crampi muscolari. Quello che preoccupa non è tanto la perdita del sodio (l’organismo ne possiede parecchio e se ne assume comunque con il cibo) quanto quella di potassio e di magnesio, due alleati fantastici per evitare malesseri come senso di vertigine e debolezza.




Sali minerali: come agiscono, dove trovarli
Il potassio - che lavora in antagonismo con il sodio - aiuta a mantenere sani i muscoli e il sistema nervoso, ottimizza gli scambi tra le cellule, facilita il sonno. Dove trovarlo in gran quantità? Nelle patate, nella soia, nel lievito di birra secco, nella frutta secca (albicocche, datteri, ciliegie, fichi, prugne), nelle banane, nelle mandorle, nelle noci. L’altro grande alleato del buon funzionamento del nostro corpo, il magnesio, entra in gioco nel metabolismo e nella respirazione cellulare, e garantisce a livello osseo il giusto equilibrio calcio-fosforo. Insieme con il potassio aiuta a vincere quella fastidiosa stanchezza che il caldo porta con sé e previene disturbi come i crampi muscolari, (improvvisi, dolorosissimi), i formicolii, la tachicardia. Che cosa mettere nella borsa della spesa per garantirci sempre la giusta dose quotidiana di magnesio? Anche qui largo a soia, frutta fresca e secca, verdura, quindi legumi, germe di grano, cereali integrali. Con il consiglio di un medico, potassio e magnesio si possono poi assumere sotto forma di integratori da sciogliere in acqua.



Quando l’afa è opprimente, impariamo dai beduini
Quando è tempo di sedersi a tavola, oltre a frutta e verdura, solo cibi leggeri. Pesce al vapore o alla griglia, pastasciutta con condimenti poco elaborati, per non affaticare nella digestione un corpo già sotto stress. In chiusura, ben venga il gelato.
Se un bicchiere d’acqua fresca resta la soluzione più semplice e immediata, quando il caldo è opprimente facciamo anche tesoro delle tradizioni dei beduini e beviamoci un bel tazzone di tè tiepido. Provare per credere.

lastampa.it


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
· Per saperne di più su Fisiologia
· Ultime news


Articolo più letto su Fisiologia:
Come curare la Candida?

 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online