Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Fisiologia Malattie infantili e longevità

Versione stampabile Segnala ad un amico

Infezioni croniche nel sangue provocano attacchi cardiaci e tumori


A partire dal 1850 gli esseri umani hanno cominciato a vivere più a lungo. La causa, secondo gli scienziati, risiederebbe nel miglioramento delle condizioni di vita, della nutrizione, dei redditi e delle medicine. Ma due gerontologi dell'University of South California hanno ora scoperto una causa invisibile che potrebbe avere importanti implicazioni per la cura della salute.
In un articolo pubblicato sul numero del 17 settembre della rivista "Science", Caleb Finch ed Eileen Crimmins associano l'incremento della durata della vita umana, graduale ma stabile, a tassi inferiori di esposizione dei bambini a malattie infettive come tubercolosi e malaria.
La teoria si basa su una sola parola: infiammazione. Le malattie infettive causano infiammazione cronica nel sangue che, decenni più tardi, conduce ad attacchi cardiaci, colpi apoplettici e tumori, le principali cause di morte in età avanzata.
Finch e Crimmins hanno preso in esame i dati sulla salute e i tassi di mortalità in Svezia fra il 1751 e il 1940, scoprendo che, da quando è calata l'esposizione alle malattie infettive durante l'infanzia, la gente ha cominciato a vivere meglio e più a lungo. "Abbiamo avanzato un'ipotesi coerente, basandoci su fatti evidenti che sono davanti a tutti. - scrive Finch - Nei tempi antichi, quando la mortalità infantile era molto elevata, anche i bambini che sopravvivevano erano soggetti a infezioni croniche che acceleravano l'insorgere di disturbi vascolari e altre malattie". (Lescienze)

NDR: Diventano quindi fondamentali le condizioni igieniche che impediscono la proliferazione dei batteri, e la riduzione dello stress che deprime il sistema immunitario. Le vaccinazioni indiscriminate perdono punti, perchè lasciano una depressione immunitaria. Aumenta l'importanza di una corretta alimentazione.
Negli ultimi anni questo trend si è rallentato per l'effetto delle malattie croniche in costante aumento negli anziani.


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
· Per saperne di più su Fisiologia
· Ultime news


Articolo più letto su Fisiologia:
Come curare la Candida?

 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online