Biospazio

Diabete dell'anziano: è superabile?
Data: Mercoledì, 13 dicembre @ 12:54:19
Argomento Alimentazione


Sì, in alcuni casi e con un'adeguata alimentazione

-
2017

Il diabete di tipo 2 colpisce una persona su 11 nel mondo; questo studio apre importanti prospettive di intervento: la perdita di peso nell’ambito dello studio DiRECT è stata ottenuta attraverso una dieta liquida a basso contenuto calorico (poco più di 800 calorie al giorno suddivisi in 4 “bibitoni”) condotta per 3-5 mesi. Lo studio è stato interamente condotto in un contesto di cure primarie.

Leggi l’articolo su Quotidiano Sanità

I pazienti con diabete di tipo 2 possono invertire la condizione se si attengono a una dieta liquida a bassissimo contenuto calorico, di circa 850 kcal al giorno per 3-5 mesi, reintroducendo gradualmente il cibo, con il supporto continuo per il mantenimento della perdita di peso che include strategie per aumentare l'attività fisica e la terapia cognitivo-comportamentale.
Questo è il messaggio dei risultati di 1 anno di un trial randomizzato in aperto per la gestione del peso guidato dai medici di famiglia per la remissione del diabete di tipo 2 (Diabetes Remission Clinical Trial [DiRECT]).

Risultati dello studio impressionanti: la diagnosi del diabete è il momento migliore per ridurre il peso!

Questo studio differisce in modo importante dalla maggior parte dei precedenti in quanto è stato condotto in condizioni di vita reale, supportato da infermieri locali o dietisti disponibili piuttosto che da personale specializzato. Inoltre, nessun precedente studio registrato ha stabilito la remissione del diabete di tipo 2 come risultato primario.

Gli individui di età compresa tra 20 e 65 anni a cui era stato diagnosticato il diabete di tipo 2 negli ultimi 6 anni, con un indice di massa corporea compreso tra 27 e 45 kg / m² e che non stavano ricevendo insulina, sono stati invitati a partecipare per lettera tramite il loro medico.

L'intervento (n = 149) comprendeva la sospensione dei farmaci antidiabetici e antiipertensivi, una dieta sostitutiva totale (825-853 kcal / die per 3-5 mesi, ricca di carboidrati, povera di grassi e ricca di proteine) seguita dalla reintroduzione graduale degli alimenti (oltre 2-8 settimane) e da un supporto strutturato per il mantenimento a lungo termine della perdita di peso. Ai partecipanti è stato fornito un supplemento di fibra di guar per aiutare a combattere la stitichezza e gli è stato consigliato di bere molta acqua.

I restanti 149 pazienti nel gruppo di controllo hanno ricevuto le migliori pratiche di cura secondo le linee guida.

I pasti sono stati reintrodotti uno alla volta, con la raccomandazione di seguire una dieta con il 50% di carboidrati, il 35% di grassi e il 15% di proteine. Sono stati forniti contapassi e i pazienti sono stati incoraggiati a raggiungere 15.000 passi al giorno durante questa fase di riabilitazione.

Gli esiti primari erano la perdita di peso di almeno 15 kg e la remissione del diabete, che era definita come livello di HbA1c inferiore al 6,5%, esclusi tutti i farmaci.

A un anno, il peso corporeo medio è sceso di 10,0 kg nel gruppo di intervento e 1,0 kg nel gruppo di controllo.

Il risultato primario della perdita di peso di 15 kg o più è stato raggiunto in 36 (24%) partecipanti al gruppo di intervento e da nessun partecipante nel gruppo di controllo (P <.0001).

Oltre il 46% dei pazienti ha raggiunto la remissione del diabete nel gruppo di intervento e, quando l'analisi è stata limitata a coloro che hanno perso 10 kg o più, la percentuale di remissione del diabete è salita al 73%!


Autori: MEJ Lean et al
Fonte: Lancet. Published online December 5, 2017
Link della fonte: http://www.thelancet.com/journals/lancet/article/PIIS0140-6736(17)33102-1/fulltext

http://www.lanutrizione.it/html/cnt/it/News_network.asp?dtl=3907&F_page=1

Questo Articolo è stato scritto da Biospazio
http://www.biospazio.it/

La URL di questo articolo è:
http://www.biospazio.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=3452