Biospazio

Allenamento e stress
Data: Domenica, 27 dicembre @ 00:07:04
Argomento Esercizio fisico


troppo allenamento fa male

-
2015

ICLA PANCIERA
In seguito ad un periodo anche breve di allenamento molto intenso, a risentirne sono il sonno, ovvero la forma di recupero per eccellenza, e l’umore degli atleti, indipendentemente dalla loro dieta. Lo dice uno studio britannico condotto su atleti professionisti, parte di un progetto più ampio sugli effetti dell’allenamento sui sistemi endocrino e immunitario e sui marcatori precoci di sovrallenamento.

I ricercatori della School of Sport, Exercise and Health Sciences della Loughborough University nel Regno Unito hanno analizzato gli effetti di due periodi di nove giorni di duro allenamento su 13 ciclisti molto allenati. Oltre a monitorarne l’umore, le ore di sonno notturno e le loro prestazioni, prima, durante e dopo l’esercizio fisico intenso, i ricercatori hanno misurato anche il consumo di carboidrati per rilevare l’eventuale ruolo della dieta nei disturbi del sonno osservati.

Ne è emerso che soli nove giorni di allenamento intenso sono sufficienti a portare ad «un declino significativo e progressivo della qualità del sonno», come si legge sul Journal of Sports Sciences, nonostante il maggior numero di ore trascorse a letto, con un aumento dei risvegli notturni e un peggioramento della capacità di allenarsi. Gli atleti hanno riportato anche un peggioramento dell’umore, con maggiori livelli di tensione, rabbia, stanchezza, confusione, depressione e stress. Quanto alla dieta, il consumo di carboidrati ha ridotto soltanto alcuni di questi effetti. Secondo gli autori, di questo dovrebbero tenere conto tutti coloro che, ad esempio in periodo di gare, si dedicano con maggior frequenza a duri allenamenti.

«Un ciclo di allenamento di successo prevede un sovraccarico, con uno stato di affaticamento acuto, seguito però da un periodo di riposo. I risultati sono così degli adattamenti e dei miglioramenti in termini di prestazioni. Tuttavia, se all’allenamento con sovraccarico non segue un riposo sufficiente, può verificarsi il sovraffaticamento» con il conseguente calo delle prestazioni e aumento della probabilità di ammalarsi, ha spiegato il responsabile dello studio, il professor Mike Gleeson alla guida dell’Inflammation Exercise and Metabolism Research Group, laboratorio che si occupa degli effetti dell’allenamento intenso e dell’alimentazione sulla risposta immunitaria dell’organismo.

Per il professor Gleeson, un eccesso di attività fisica può debilitare il fisico, mentre se è svolta regolarmente e di intensità è moderata può fortificare il sistema immunitario, aiutando il fisico a combattere i malanni della stagione invernale e riducendo di un terzo il rischio di contrarre infezioni delle vie aeree superiori.

http://www.lastampa.it/2015/12/14/scienza/benessere/lallenamento-intenso-rovina-il-sonno-e-lumore-bp78ogxStMUNOlIw4FEpzO/pagina.html

Questo Articolo è stato scritto da Biospazio
http://www.biospazio.it/

La URL di questo articolo è:
http://www.biospazio.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=3430