Biospazio

Grassi e respiro
Data: Venerdì, 17 luglio @ 00:06:21
Argomento Fisiologia


Dove va il grasso quando si scioglie? Nei polmoni.
-
2015

Quando l'ago della bilancia scende, il corpo si assottiglia e perdiamo peso: ma dove va a finire il grasso in eccesso di cui il corpo si libera? Passa attraverso i polmoni, e la scoperta, seppur già nota, sconvolge quello che per molti anni dietologi e personal trainer hanno spiegato ai loro pazienti. La perdita di peso e circonferenza corporea infatti è sempre stata motivata con un passaggio che trasforma la “ciccia” in calore ed energia bruciati dal nostro stesso corpo e questo è sempre bastato a motivare l'assottigliamento del fisico in alcune zone più marcato e in altre più difficoltoso. Ma oggi i ricercatori australiani hanno dato una risposta più precisa a un mistero su cui in pochi si interrogano.

Lo studio è stato condotto dagli scienziati in biochimica della UNSW, University of New South Wales di Sidney, Australia, e i risultati sono stati pubblicati sul British Medical Journal (clicca qui). Secondo i calcoli dei ricercatori, il processo metabolico della perdita di peso è regolato da una semplice operazione: il grasso corporeo diventa aria, respirata ed espulsa dal nostro corpo attraverso i polmoni per l'80 per cento della sua consistenza. E questo piccolo segreto è insito in una delle leggi da sempre note: la legge della conservazione della massa.

Nello specifico, questo passaggio si spiega così: il metabolismo dei grassi – i trigliceridi – avviene grazie alla scissione delle loro molecole, formate da idrogeno, ossigeno, carbonio. Queste molecole si ossidano e grazie al respiro si trasformano in ossigeno e anidride carbonica, dall'uomo ingerite ed espulse attraverso il respiro. Nello specifico i calcoli dei ricercatori hanno scoperto che di 10 chilogrammi di grasso corporeo ossidato, 8,4 si trasformano in anidride carbonica e vengono espulsi durante la fase di espirazione, mentre i restanti 1,6 si trasformano in acqua e vengono a loro volta espulsi nei liquidi corporei: sudore, urine, anche lacrime.

Per dimagrire comunque, e gli studiosi australiani lo hanno sottolineato nel loro studio, non basta certo solo respirare: l'operazione di espulsione del grasso in eccesso attraverso l'espirazione infatti avviene solo nel momento in cui si immette nel corpo un minor numero di calorie, o queste si consumano grazie all'attività fisica. E lo studio anzi incoraggia a muoversi: con un'ora di ginnastica, corsa o sport si innalzerebbe il tasso metabolico di ben 7 volte rispetto a una condizione a riposo.

http://www.salepepe.it/news/notizie/dimagrire-il-grasso-corporeo-si-espelle-dai-polmoni/

Questo Articolo è stato scritto da Biospazio
http://www.biospazio.it/

La URL di questo articolo è:
http://www.biospazio.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=3400