Biospazio

Prevenire la cataratta
Data: Sabato, 29 agosto @ 00:18:01
Argomento Occhi


Un supplemento alimentare può prevenire l'opacità del cristallino








Non si tratta di una bistecca. La carnosina è in realtà una molecola antiossidante composta da due aminoacidi che possiamo ritrovare nel tessuto muscolare. Regola anche alcuni processi metabolici.
Sarebbe lei che, secondo uno studio pubblicato su ACS' Biochemistry e condotto dal dr. Enrico Rizzarelli e colleghi, potrebbe bloccare la formazione di anomalie nel cristallino che sarebbero responsabili della visone nebulosa.

Sino ad oggi, l'unico intervento efficace è quello chirurgico, tuttavia la possibilità di prevenire l'opacità del cristallino potrebbe essere una valida alternativa.
Nello studio, condotto su colture di tessuti oculari di topi, sono stati sperimentati gli effetti della guanidina, un composto cristallino con una forte alcalinità che provoca la cataratta e gli effetti di guanidina combinata alla carnosina. Dai risultati è emerso che il tessuto esposto alla sola guanidina ha provocato una nebulosità pressoché totale, mentre il tessuto esposto alla combinazione dei due agenti ha mostrato dal 50 al 60% in meno di nebulosità. In più, secondo i ricercatori, la carnitina avrebbe agito anche su tessuti già offuscati dalla cataratta.
Questo, concludono gli scienziati, dimostra che la carnosina potrebbe essere utilizzata nella prevenzione della cataratta.
(lm&sdp)
lastampa.it

Questo Articolo è stato scritto da Biospazio
http://www.biospazio.it/

La URL di questo articolo è:
http://www.biospazio.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=2217