Biospazio

Troppo pc fa invecchiare
Date: Venerdý, novembre 21 @ 00:06:39
Topic Elettrosmog


Segretarie in massa dal chirurgo


Cattive notizie per chi passa ore ed ore davanti al pc. "Il computer, se usato tutti i giorni e per molte ore, invecchia il viso. Fa venire le borse sotto gli occhi, spegne il colorito della pelle e i segni dell'invecchiamento sono pi¨ visibili". Insomma, oltre alla fatica, la beffa. Parola di Giulio Basoccu, chirurgo estetico e docente all'UniversitÓ La Sapienza di Roma. Secondo lo specialista, a lasciare il segno sul viso di una donna non Ŕ solo un lavoro particolarmente stressante, "con un capo poco carino sempre sul collo, il pensiero delle responsabilitÓ e delle scadenze. A dare una aspetto stanco, occhiaie e colorito giallastro - spiega Basoccu - contribuisce anche l'effetto-computer". "Dall'osservazione di un campione di 300 donne tra i 30 e i 40 anni che si sono rivolte al nostro studio - dice infatti l'esperto - abbiamo notato che due su tre passavano ogni giorno dalle cinque alle otto ore fisse davanti a un pc. E tutte lamentavano gli stessi problemi. Profonde occhiaie, rughe pi¨ accentuate intorno e tra gli occhi, pelle disidratata, colorito giallastro. Il desiderio comune - prosegue Basoccu - era quello di dare nuova luce a un viso stanco e opacizzato". "Trascorrere molte ore davanti a un computer - afferma Basoccu - rappresenta comunque uno stress fisico, anche se si sta seduti. Gli occhi si stancano, c'Ŕ bisogno di concentrazione e quindi si assumono involontariamente posizioni di alcune parti del viso che contribuiscono a segnare la pelle. Quando ci concentriamo aggrottiamo la fronte e, senza volerlo, forziamo le rughe tra gli occhi e quelle della fronte stessa. Il fatto di stare a lungo in un luogo chiuso, d'estate con aria condizionata e d'inverno con il riscaldamento, aumenta la disidratazione della pelle". Tutti fattori che contribuiscono ad appesantire il viso. "Le nostre pazienti, forzate del computer - continua il chirurgo - sono prevalentemente segretarie e impiegate, che alzano la testa dallo schermo solo per la pausa pranzo. Per loro usiamo un mix di sostanze che contribuiscono a ridonare luminositÓ e freschezza". Si tratta di "infiltrazioni di acido ialuronico non cross-lincato, pi¨ liquido - descrive l'esperto - che servono a richiamare acqua nei tessuti e quindi a dare maggiore idratazione; micropunture a base di agenti ricostituenti ed antiossidanti, vitamina A, E, C e coenzimi che aumentano il tono e l'elasticitÓ della pelle, e microiniezioni di botulino per appiattire le rughe della glabella (prominenza dell'osso frontale, al di sopra della sutura naso-frontale, tra le arcate sopracciliari), quelle che spuntano tra gli occhi. Ma anche per quelle sulla fronte. Il tutto - conclude - accompagnato da massaggi linfodrenanti profondi sempre sul viso".
adnkronos
NDR: L'uso di queste sostanze non Ŕ privo di effetti collaterali. Sono presenti conservanti, gli aghi rilasciano metalli, il botulino Ŕ tossico. Meglio dieta, massaggi, pause nell'uso del PC


This article comes from Biospazio
http://www.biospazio.it/

The URL for this story is:
http://www.biospazio.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=2047