Biospazio

Computer nemico della vista
Data: Mercoledì, 23 luglio @ 00:04:14
Argomento Occhi


A rischio 9 'tecnoitaliani' su 10



Occhi a rischio per i 'tecnoitaliani' che vivono davanti al pc. L'88% di chi usa regolarmente un computer per lavoro, per studio o per gioco è infatti candidato a sviluppare un disturbo della vista. Allargando l'esercito di connazionali con problemi oculari: ben 25 milioni, quasi uno su due(46%). A lanciare il monito sono gli esperti intervenuti oggi a Milanoall'inaugurazione della 'Cdi EyeClinc' del Centro diagnostico italiano: una struttura hi-tech dedicata a 360 gradi alla prevenzione,alla diagnosi e al trattamento degli occhi.Nonostante la diffusione 'epidemica' dei disturbi visivi, tuttavia, i dati della Commissione difesa vista (Cdv) fotografano nella Penisola una situazione allarmante: un italiano su 5 non si è mai sottoposto a un controllo oculistico, 35 milioni di abitanti del Belpaese (più del 60%) non si sottopongono a una visita specialistica da oltre tre anni, e una persona su 4 soffre di un problema non adeguatamente corretto. I più trascurati in assoluto sono i concittadini dai 18 ai 45 anni: giovani adulti che dovrebbero invece preservare il 'tesoro vista' per gli anni futuri."E' allarmante pensare che oltre 14 milioni di italiani 14-79enni sottovalutano i problemi della vista - commenta Edoardo Ligabue, direttore della 'clinica dell'occhio' meneghina - E credono che misurare le diottrie in un centro ottico, quando scelgono una nuova montatura, valga quanto un check-up medico specializzato. I controlli oculistici sono invece fondamentali - avverte l'esperto - e vanno effettuati a seconda dell'età perché permettono di prevenire efficacemente le diverse problematiche della vista. Non dimentichiamo infatti che, a causa dell'invecchiamento della popolazione italiana, si assiste a un incremento dei disturbi visivi". Che non vanno presi sotto gamba "se si vuole evitare di vivere a lungo, ma ciechi o quasi".

adnkronos

Questo Articolo è stato scritto da Biospazio
http://www.biospazio.it/

La URL di questo articolo è:
http://www.biospazio.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=1968