Biospazio

Quando la pianta assorbe i veleni dell'ambiente
Date: Mercoledý, settembre 20 @ 15:05:24
Topic Fitoterapia


La cura viene dalle piante, dal coltello, da una persona santa e dal mantra che uno canta. (Zoroastro)
Secondo una recente ricerca condotta per 7 anni alla Nasa, alcune piante assorbono, oltre all'anidride carbonica, anche formaldeide, benzolo, benzene, tricloroetilene, monossido di carbonio, xilene, toluene e fumo: sostanze organiche volatili che sembrano responsabili dei malesseri diffusi legati alla vita in ambienti chiusi e che si manifestano con mal di testa, nausea, senso di confusione generale, spossatezza, sensibilizzazione delle mucose della bocca e della trachea, stati allergici.
Philodendron: tollera molti tipi di gas sopravvivendo anche in ambienti lavorativi poco salubri. Ideale in quanto assorbe composti di metalli, solventi organici e formaldeide.
Pothos: contro le esalazioni da prodotti per computer e fotocopiatrici, xilene e toluene.
Gerbere, crisantemi, piante mangiafumo, sanseveria, tronchetti della felicitÓ: ottimi rilevatori: danno immediati segni di sofferenza in presenza di inquinanti.

la repubblica.it salute 14 sett 2006

This article comes from Biospazio
http://www.biospazio.it/

The URL for this story is:
http://www.biospazio.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=1525