Biospazio

Computer e miopia
Data: Martedì, 21 settembre @ 01:39:15
Argomento Occhi


Leggere per ore alla stessa distanza irrigidisce i muscoli dell'accomodazione
Il tasso di miopi registrato negli ultimi anni nell'est asiatico ha raggiunto livelli d'allarme: a Singapore l'80 per cento dei diciottenni arruolati per servizio di leva è miope, contro solo il 25 per cento di trent'anni fa. Anche i dati che riguardano il Giappone non sono dissimili. Una così drastica impennata ha fatto sospettare disfunzione di natura genetica, ma uno studio condotto da ricercatori australiani e pubblicato su Progress in Retinal and Eye Research, mostra che le cause sono strettamente legate allo stile di vita che in questi paesi segue uno sviluppo iperbolico. A confermare la tesi dei ricercatori di Sydney e di Canberra vi sono i dati sulla miopia degli indiani: solo il 10 per cento dei diciottenni indiani è colpito da miopia, ma il livello sale drasticamente al 70 per cento per i ragazzi d'origine indiana che vivono a Singapore. Le molte ore trascorse sui libri o davanti al televisore o al computer in condizioni di luminosità non ottimale sarebbero le reali cause della miopia divagante. Infatti, dati simili si possono ritrovare anche in paesi non asiatici: in Svezia, per esempio, il 50 per cento dei dodicenni è miope e si prevede che quando raggiungeranno l'età di 18 anni la percentuale salirà oltre i 70 punti. I ricercatori sono certi che basterebbe passare più tempo all'aperto in condizioni di luminosità ottimale per invertire la tendenza in pochi anni. (b.s.) (galileonet.it)

NDR: Ottimi affari per gli oculisti che, invece di prescrivere un corretto stile di vita, vendono lenti che peggiorano il problema.

Questo Articolo è stato scritto da Biospazio
http://www.biospazio.it/

La URL di questo articolo è:
http://www.biospazio.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=1061