Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Alimentazione Una "banca" italiana per salvare frutta e verdura

Versione stampabile Segnala ad un amico

Per non perdere i sapori di una volta e salvaguardare la biodiversità fondamentale per la nostra sopravvivenza.

Alcuni
ricercatori, coordinati dal prefessor Mario Agabbio dell’Istituto di
Scienza delle produzioni alimentari del Cnr, assieme a decine di unità
operative di 26 istituzioni differenti, hanno individuato, avvalendosi
dell’aiuto dei vecchi contadini e penetrando gli angoli remoti dei
loro campi, centinaia di varietà di frutta nostrana in via di
estinzione. Varietà che, senza un intervento urgente, rischiano di
sparire definitivamente a causa di quei prodotti attraenti ma poco
gustosi che stanno invadendo il mercato solo in virtù della loro
bellezza e produttività.

 Sono
state salvate e messe in “banca” (la cosiddetta "banca del
germe") ad esempio la Mela Appio, la Pera Cannella di Isernia, la
ciliegia piacentina Cuore Nero e quella vicentina Bianca Marosticana, la
pera Mamoi, il limone Santu Ghironi di Cagliari e molte altre specie
ancora; queste ultime verranno studiate sotto l’aspetto della loro
resistenza alle malattie e agli insetti e delle loro potenzialità
nutrizionali nonché economiche. L’obiettivo di questo lavoro è
quello di ritornare alla “frutta di qualità”, di ripristinare quei
gusti e quei sapori a cui i nostri vecchi pensano con sempre maggiore
nostalgia. (Repubblica,
03/07/2002)

 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online