Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Ecologia Turni di lavoro pericolosi

Versione stampabile Segnala ad un amico

Se ad orari irregolari Lo rivela uno studio francese, pubblicato sul Journal of occupational medicine. Il declino in persone che prestano servizio in orari irregolari o a turni da almeno 10 anni equivale a sei anni e mezzo di invecchiamento naturale

TURNI di lavoro irregolari, magari con orari estremi, si sa possono essere fonte di stress. Ora uno studio francese, pubblicato sul Journal of occupational medicine, rivela che chi è sottoposto a turnazioni che impongono un'alterazione del naturale ritmo sonno-veglia, invecchia più velocemente. Il lavoro sui turni infatti disorganizzerebbe il ritmo circadiano - l'orologio interno del corpo - nello stesso modo in cui agisce il jet lag, ed era già stato associato ad un più elevato rischio di problemi cardiaci e alcuni generi di tumore.

La ricerca è stata condotta su un campione di 3.000 persone. In particolare, il livello di declino cognitivo riscontrato in persone che lavoravano su turni irregolari da almeno dieci anni era equivalente a sei anni e mezzo di invecchiamento naturale. Tuttavia l'esatto meccanismo con cui questo succede non è ancora stato compreso: una teoria punta il dito contro l'eccessiva produzione di ormoni dello stress, che causerebbero la distruzione o il malfunzionamento di alcune strutture neuronali.

Coloro che lavorano di notte, poi, sarebbero più vulnerabili ai deficit di vitamina D, a causa della ridotta esposizione alla luce diurna, deficit che è stato associato da alcuni studi a un calo delle capacità cerebrali. La situazione tuttavia non sarebbe irreversibile: tornare al lavoro a orari regolari migliorerebbe le facoltà cognitive, anche se il tempo di recupero non è certo breve; per tornare alla normalità servirebbero infatti almeno cinque anni.

Nell'ambito di questo studio parte dei partecipanti sono stati seguiti in tre differenti fasi: nel 1996, 2001 e 2006. Un quinto di queste persone avevano turni che variavano fra la mattina, i pomeriggi e la notte.

http://www.koimano.com/public/articoli/lavorare-turni-irregolari-provoca-invecchiamento-precoce-cervello-stress_3082.asp


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
· Per saperne di più su Ecologia
· Ultime news


Articolo più letto su Ecologia:
Consigli per la casa

 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online