Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Farmaci - E' calato di prezzo l'Aulin.

Versione stampabile Segnala ad un amico

Notizie su uno dei più conosciuti antidolorifici - antiinfiammatori.

 

Di Luciano Rizzo

Con una lettera datata 29 novembre 2001 la Roche ha comunicato a tutti i
medici la diminuzione del prezzo della specialità Aulin fino al livello
del generico più basso. Questo antidolorifico contiene il farmaco
nimesulide, presente anche in molte altri medicinali.

Pur in presenza dello stesso principio attivo, specialità con nomi diversi
possono contenere stereoisomeri (forme tridimensionali) diversi della stessa molecola, o
altri eccipienti . Questo può portare a variazioni dell’efficacia di prodotti differenti. La specialità Aulin è, tra gli antidolorifici,
una delle più efficaci, forse anche rispetto ad altre che contengono lo stesso principio. Ciò,
evidentemente, non basta a contrastare la concorrenza. 

Ma quello che ci interessa veramente è che nella stessa lettera si fa presente che la Roche
Milano Ricerche, per questo motivo, è costretta a dimettere le sue attività presso
il Parco scientifico dell’Ospedale S. Raffaele di Milano, ove si occupava dal 1983 di ricerche sui meccanismi di regolazione del
sistema immunitario.

Riteniamo, in base a questo fatto, che le ricerche su infiammazione e sistema
immunitario non abbiano dato le applicazioni pratiche che ci si attendeva.
Mentre ci si comincia a rendere conto che gli antidolorifici hanno
effetti collaterali indesiderati molto superiori al previsto nel lungo
termine.

Attualmente l’orientamento della popolazione non è tanto rivolto all’ascolto ed
alla percezione del perché il corpo ci manda segnali dolorosi. Piuttosto è comune l’uso di farmaci
sintomatici come l'Aulin, che controllano temporaneamente i dolori e le infiammazioni, senza lavorare sulle cause. 

Non fa parte della conoscenza comune l’importanza
dell’infiammazione, che è regolata dal sistema immunitario. Questa è il miglior modo di eliminare le tossine
accumulate. Per questo non si trovano nuove molecole più efficaci a livello ponderale. Andare a manovrare in maniera incisiva sul sistema di difesa, con farmaci ancora più potenti, porterebbe a effetti collaterali acuti
troppo gravi. 

In Medicina Naturale i migliori risultati si ottengono stimolando e modulando i meccanismi infiammatori,
evitando accuratamente di bloccarli. Infatti ciò significherebbe impedire l’eliminazione delle tossine in eccesso nel corpo (che
vengono eliminate grazie all’infiammazione) e pertanto favorire il loro accumulo. A lungo termine ciò
provoca malattie croniche, come allergie, asma, fino al diabete e la sclerosi multipla. 

Sono assai utili i nuovi omeopatici che lavorano specificatamente sul sistema di difesa, e pertanto
riteniamo che l'immunologia sarà la nuova frontiera della ricerca in Omeopatia. 

Utilizziamo quindi l’Aulin e i suoi omonimi con le dovute cautele: si tratta di farmaci
con effetti collaterali e quindi vanno usati sotto controllo medico.

 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online