Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Alimentazione La colazione è importante

Versione stampabile Segnala ad un amico

Previene molti disturbi mettalolici
-
2014


LM&SDP
Lo dicevano già i nostri nonni: la colazione è il pasto più importante della giornata. Molti giovani, tuttavia, la mattina hanno una gran fretta di uscire e preferiscono mangiare poco e veloce.
Ma secondo studi recenti, quest’abitudine è tutt’altro che salutare: a lungo andare, infatti, potrebbe portare a sviluppare la cosiddetta sindrome metabolica.

Questo è quanto suggerisce l’Università di Umea in Svezia, che ha condotto una ricerca appena pubblicata sulla rivista Public Health Nutrition.
Dai dati è emerso che gli adolescenti che sono soliti consumare colazioni molto povere hanno una maggiore incidenza nello sviluppare la sindrome metabolica dopo circa ventisette anni, rispetto ai ragazzi che facevano una colazione abbondante.

La sindrome metabolica non è una vera e propria malattia, bensì un insieme di sintomi collegati a un maggior rischio di soffrire di tutta una serie di disturbi cardiovascolari, ma anche grasso addominale, livelli di HDL (lipoprteine ad alta densità) eccessivamente bassi, ipertensione, glicemia e trigliceridi alti.
Per arrivare a tali conclusioni, il team di ricerca nel 1981 aveva reclutato tutti gli studenti della città Norvegese di Luleå, dell’età di nove anni, chiedendo di descrivere la loro colazione tipo. Ventisette anni dopo sono stati sottoposti tutti a un controllo sanitario al fine di rilevare e studiare la sindrome metabolica.

Si è potuto così evidenziare come i giovani che non facevano colazione o la facevano in maniera scarsa, abbiano avuto un'incidenza del 68% più elevata di sindrome metabolica in età adulta, rispetto ai bambini che avevano mangiato colazioni molto più sostanziose.
I dati sono stati elaborati tenendo anche presente i differenti fattori socio economici e lo stile di vita dei singoli adolescenti.

«Sono necessari ulteriori studi al fine di poter comprendere i meccanismi coinvolti nella connessione tra la colazione scarsa e la sindrome metabolica, ma i nostri risultati e quelli di diversi studi precedenti suggeriscono che una misera colazione può avere un effetto negativo sulla regolazione dello zucchero nel sangue», conclude Maria Wennberg, autrice principale dello studio e ricercatrice presso il Department of Public Health and Clinical Medicine, Family Medicine dell’Umea University (Svezia).

E’ indubbio, quindi, che prima di andare a scuola bambini e ragazzi dovrebbero prendersi un po’ di tempo da dedicare a una sana e sostanziosa colazione. Sia per evitare il rischio di sindrome metabolica, sia per i molti altri benefici che se ne traggono e che, sempre più, la scienza sta rivelando.

http://www.lastampa.it/2014/01/30/scienza/benessere/alimentazione/colazione-scarsa-rischio-di-sindrome-metabolica-pT73Zks8aLdCwtI6rLNIfL/pagina.html


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online