Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Alimentazione Cioccolato: un concentrato di benessere?

Versione stampabile Segnala ad un amico

In realtà non si parla di cioccolato, ma di cacao, una delle componenti (e spesso non la maggiore) del cioccolato (NdR)

-
2012

Golosi di tutto il mondo unitevi! Perché oggi c'è un motivo in più per giustificare la nostra attrazione nei confronti del cioccolato, l’alimento che da migliaia di anni accompagna l’essere umano nei momenti di godurioso relax.
E il motivo ce lo offrono gli esperti di tutto il mondo che si sono riuniti a San Diego (in California) dal 245 al 29 marzo 2012 per il 243rd National Meeting and Exposition dell’American Chemical Society (ACS).

Ode al cioccolato dunque, un cibo definito al pari del nettare degli dèi, che racchiude in sé molte e molte proprietà, non solo gustative – dato che è buono – ma per il benessere della persona.
«Il cioccolato è uno degli alimenti con il più grande appeal sulla popolazione generale – commenta il dottor Sunil Kochhar al Meeting Nazionale dell’ACS – Il succulento aroma, sapore e composizione del cioccolato hanno deliziato i sensi delle persone in molte parti del mondo per secoli e ne fanno un noto alimento conforto [ricompensa]».

Il noto esperto mondiale di cioccolato, impegnato al Nestlé Research Center di Losanna (Svizzera), conosce i benefici di questo alimento poiché lo studia da anni. Durante il Meeting, per esempio, ha citato alcuni studi su di esso e, tra questi, uno che spiega quale sia la base biochimica del cacao che sta alla base del suo successo come alimento confort.
Nel caso specifico di questo studio, si è scoperto come l’assunzione di circa mezzo grammo al giorno di cioccolato fondente abbia ridotto i livelli di cortisolo – l’ormone dello stress – e altri marcatori dell’ansia in 30 soggetti adulti di cui molti che, prima, dichiaravano di sentirsi sotto stress. Merito dei componenti attivi contenuti nel cacao.

«I flavonoidi e gli altri componenti del cioccolato con effetti benefici sulla salute originano dal cacao – spiega Kochhar – Nel produrre il cioccolato, i semi del cacao sono sottoposti a fermentazione naturale prima di essere trasformati in ingredienti chiave per la produzione del cioccolato, ossia il cacao magro e il cacao in polvere».
Presentando altri studi, gli esperti hanno ricordato ai presenti come il cacao possa essere utile nel trattamento di malattie a carico del nervo trigemino. Tra queste ricordano l’emicrania e i disordini dell’articolazione temporo-mandibolare (ATM).
Questi effetti benefici sul nervo pare siano proprio dovuti ai componenti attivi del cacao che ne riducono l’irritabilità; condizione che, secondo gli scienziati, starebbe dietro ai disturbi del trigemino.

Ma i benefici del cioccolato non si fermano qui. Durante il Meeting gli esperti hanno rimarcato il potere antinfiammatorio dovuto ai polifenoli contenuti nel cacao che, in questo caso, inibiscono la secrezione di alcuni enzimi che causano infiammazione nel piccolo intestino.
Non da meno è l’aiuto del cioccolato nel combattere i problemi cardiovascolari, come l’ipertensione che, grazie ai flavonoidi, si gioverebbe di un abbassamento della pressione arteriosa. Il cacao è anche utile per le persone con diabete di tipo 2: sempre i flavonoidi pare siano in grado di rafforzare mitocondri, la centrale elettrica delle cellule del corpo, che si trovano indeboliti nei pazienti con problemi cardiovascolari. In generale, un aiuto nei problemi cardiovascolari arriva anche dalla epicatechina, sempre contenuta nel cacao, che rinforza le membrane cellulari.

Il cacao poi, pare mostrare un effetto preventivo nei confronti del cancro al colon. Grazie alla sua azione sulle cellule ne impedirebbe mutazioni indesiderate e sarebbe attivo nel distruggere le cellule che formano le lesioni precancerose.
Anche chi ha il vizio del fumo si può giovare dei benefici del cacao, e i polifenoli agiscono sulle piastrine, prevenendo la formazione di coaguli nel sangue. E, per finire, gli elementi attivi del cacao pare proteggano anche il fegato.
Bene, se da oggi in poi vi sentite in colpa per aver ceduto di fronte a quell’invitante barretta o uovo di cioccolato, potere sempre fornirvi delle “scuse” scientifiche.

http://www3.lastampa.it/benessere/sezioni/alimentazione/articolo/lstp/448649/


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online