Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Alimentazione Il sale nell'alimentazione

Versione stampabile Segnala ad un amico

Abbiamo veramente bisogno di tutto il sale che introduciamo con gli alimenti?

di
Luciano Rizzo

Sono molti i cibi che ci
fanno introdurre un contenuto di sale eccessivo per la nostra dieta.

La dose media consigliata è
intorno ai 2500 mg. Questo dosaggio riguarda il sale raffinato bianco,
il classico Na CL.

Non si sa quale dovrebbe
essere la dose adeguata del molto più completo sale marino integrale.
Questi è ricco di oligoelementi tra cui lo iodio, particolarmente
importante per chi vive lontano dal mare.

Per una pizza ci sono circa
2100 mg di sale ( a chi non è venuta sete dopo una serata in pizzeria?
). Un etto di bresaola ne ha 1500 mg e un etto di prosciutto crudo oltre
2500 mg.

Quattro fette di pane da
toast ne hanno 700 mg, mentre 100 gr di salmone ne contengono 1800, come
il pecorino.

Per chi ha problemi di
ipertensione o è a rischio cardiopatie, consigliamo quindi di passare
al sale integrale, meglio se miscelato a spezie. Queste aiutano ad
insaporire i cibi, diminuiscono le fermentazioni, e diminuiscono la
quantità di sale introdotto nella dieta.

 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online