Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Fisiologia Il sole protegge i bambini dall'asma

Versione stampabile Segnala ad un amico

Una scarsa esposizione solare può nuocere alla salute dei bambini. Nello specifico, li espone al rischio di asma. Al contrario un’adeguata esposizione ai raggi solari protegge da questi e altri problemi di salute
Troppo sole fa male, perché può causare il cancro della pelle, ma anche troppo poco può provocare dei danni alla salute: ecco quanto sostiene il dottor Alberto Arnedo-Pena, epidemiologo presso la Sanità Pubblica Centro di Castellón in Spagna. Che, infatti, ribadisce, come «l'esposizione prolungata al sole può causare il cancro, ma è anche pericoloso evitarlo. Ci deve essere un equilibrio tra i pro e i contro».

Il nuovo studio, condotto dai ricercatori spagnoli, suggerisce che i bambini che vivono nelle città a scarsa esposizione solare, come quelle del nord, sono a maggior rischio di soffrire di asma, proprio per il fatto che ore di luce solare sono ridotte. La ricerca faceva parte dell’International Study of Asthma and Allergies in Childhood (ISAAC), coordinato dal professor Luis García Marcos della Università di Murcia ed è stata pubblicata sull’International Journal of Biometeorology.

La constatazione che nei bambini sofferenti d’asma vi erano bassi livelli di vitamina D, ha portato a ipotizzare che fosse proprio la scarsa esposizione ai raggi solari la possibile causa. Questo perché è stato appurato che il 90 per cento della vitamina D è sintetizzata attraverso l’esposizione solare. I dati raccolti, non a caso, mostravano una maggiore incidenza di casi d’asma tra i bambini che vivono nelle regioni settentrionali.

«Anche se abbiamo bisogno di più studi a tema - questa ipotesi non ha nemmeno cinque anni - è chiaro che un livello medio di esposizione al sole è importante per l'assimilazione della vitamina D, un composto che è estremamente importante nel prevenire malattie come l'asma , la tubercolosi e altre malattie infettive», ha concluso Arnedo-Pena.

Ecco quindi come una corretta esposizione al sole possa essere benefica per i bambini ma, ricordiamolo, favorire la sintesi della vitamina D non fa bene solo ai bambini, ma anche agli adulti e gli anziani, proteggendo da molte patologie.
Non consideriamo quindi il sole un banale mezzo per prendersi la tintarella.
[lm&sdp]

http://www3.lastampa.it/benessere/sezioni/medicina-naturale/articolo/lstp/403165/


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
· Per saperne di più su Fisiologia
· Ultime news


Articolo più letto su Fisiologia:
Come curare la Candida?

 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online