Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Alimentazione Il cacao vi guarirà

Versione stampabile Segnala ad un amico

Ma il cacao non è il cioccolato...

Purché sia cacao, quello amaro. Solo così si ha la certezza che l’epicatechina, il flavonoide contenuto nel cacao grezzo, mantenga intatte le sue proprietà antiossidanti. Cacao che «offre benefici per la salute in grado di rivaleggiare con quelli di penicillina e anestesia», come ha scritto di recente l’«Indipendent». Il giornale britannico ha riportato una ricerca condotta da Norman Hollenberg, docente di medicina alla Harvard Medical School, che per anni ha studiato i Kuna, nativi di Panama, scoprendo che i malanni più gravi che affliggono il genere umano (ictus, cardiopatie, cancro e diabete) colpiscono meno di una persona su dieci, tra questa popolazione: tutto merito dell’epicatechina contenuta nel cacao, di cui essi fanno grande consumo, e che secondo lo studioso va considerata alla stregua di una vitamina. «Possiamo dire senza timore che le osservazioni condotte sono tra le più importanti della storia della medicina - ha dichiarato. - Tutti conveniamo sul fatto che la scoperta della penicillina e dell’anestesia hanno avuto un valore enorme. Ma l’epicatechina è potenzialmente in grado di fare piazza pulita di quattro delle più comuni malattie del mondo occidentale».

Tutto merito dell’epicatechina che protegge le arterie
L’epicatechina è un flavonoide (un pigmento vegetale idrosolubile) presente anche nel tè, nel vino e in alcuni frutti e verdure. Il trattamento industriale tende a eliminarlo, per il suo gusto amaro, e anche l’abitudine occidentale di bere cacao diluito con latte e aggiunta di zucchero ne riduce le proprietà salutari. Il cacao che contiene intatta la sua provvista di epicatechina, quello amaro, migliora l’afflusso di sangue al cervello ed è in grado di migliorare la memoria a breve termine: ricercatori dell’università di Nottingham hanno dimostrato che bere cacao ricco in flavonoidi aumenta l’afflusso di sangue al cervello per due-tre ore.

Lastampa.it


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online