Home page Biospazio.it Informazioni Links Iscriviti Test Argomenti
 Libro 
 

La Dieta Top Energy

Anche come Ebook

 

 Facebook 
 
 

 Test 
 
 

 Annunci Google 
 
 

 Iscriviti 
 

Sei interessato alle medicine complementari? Iscriviti al sito per ricevere la newsletter.

 

 Menu 
 
· Home
· Argomenti
· Test
· Iscriviti
· Links
· Info
 



 
Farmaci Anfetamine supertossiche in gravidanza

Versione stampabile Segnala ad un amico

Figuriamoci cosa possono fare altri farmaci L'abuso di farmaci in gravidanza
Anche una sola esposizione può provocare danni a lungo termine


Secondo alcuni ricercatori dell'Università di Toronto, una singola dose prenatale di metamfetamina potrebbe essere sufficiente a causare disturbi a lungo termine nello sviluppo neurale nei neonati. Nello studio, pubblicato sul numero di agosto della rivista "Free Radical Biology and Medicine", il farmacologo Peter Wells e colleghi hanno scoperto che anche una sola esposizione di topi in gravidanza alla metamfetamina, un potente stimolante che provoca dipendenza, può condurre alla nascita di prole con disturbi dello sviluppo, per esempio con una ridotta coordinazione motoria.
"Sapevamo già che l'abuso di metamfetamina durante la gestazione è associato con un peso inferiore alla nascita, con la schisi del palato e con altre malformazioni, - afferma Wells - ma per la prima volta abbiamo dimostrato che anche una singola esposizione a una dose bassa può provocare danni a lungo termine. Si tratta di una scoperta importante, visto il crescente uso di droghe fra le giovani donne in età da gravidanza".
Il feto sembra essere vulnerabile ai danni del DNA prodotti dall'esposizione alla metamfetamina perché non ha ancora sviluppato gli enzimi che lo proteggono dai radicali liberi. Questa vulnerabilità perdura dallo stadio embrionale fino al successivo periodo fetale, quando si sviluppano le strutture organiche e le funzioni mentali.
"Di solito - commenta Wells - si tende a pensare che le funzioni cerebrali siano più suscettibili ai danni negli ultimi tre mesi della gravidanza, ma noi abbiamo dimostrato che il cervello può essere danneggiato dalla metamfetamina anche nel precedente periodo embrionale".

lescienze.it


 
 
 Login 
 
 Nickname
 Password
 Ricordati di me


Non hai ancora un account?
REGISTRATI GRATIS.
Come utente registrato potrai sfruttare tutti i servizi offerti.
 

 Link Correlati 
 
 

© Copyright by Biospazio.it - Site by SCC online